Innovazione Pmi: contributi alle imprese in Sardegna

di Teresa Barone

scritto il

Nuovo bando a favore delle imprese sarde che promuoveranno interventi di innovazione e acquisizione di servizi avanzati: domande fino al 30 settembre 2013.

La Regione Sardegna ha pubblicato un bando a favore delle imprese locali, industriali, artigiane e di servizi, che attivino progetti volti a potenziare l’innovazione e l’acquisizione di servizi avanzati.

Bando innovazione Pmi

Il bando pubblicato dalla Regione Sardegna si rivolge alle Pmi operanti nella produzione lapidea, agroalimentare, tessile, nonché nel settore ICT, nautica, farmaceutica, logistica avanzata, biomedicina e biotecnologia.

I contributi sono previsti per supportare progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, nonché programmi di servizi avanzati.

Sono finanziabili le spese relative al personale adibito allo sviluppo dei progetti (ricercatori, tecnici e personale ausiliario), agli strumenti, software e brevetti, ai servizi di consulenza in materia di innovazione.
In ogni caso gli incentivi non possono superare il 50% delle spese totali.

Non sono invece ammesse le spese che riguardano la formazione del personale, i rimborsi spese e altre tipologie di servizi che abbiano già ricevuto finanziamenti pubblici.

I contributi variano in funzione del tipo di progetto presentato dall’impresa: nell’ambito della ricerca industriale e sviluppo sperimentale gli aiuti possono arrivare rispettivamente fino al 50% e al 25% dei costi, mentre per i servizi avanzati il tetto massimo è fissato al 50% delle spese ammissibili.

Le domande possono essere presentate fino al 30 settembre 2013.

Il bando è scaricabile dal sito della Regione Sardegna