Sabatini Ter, nuove FAQ online

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Aggiornate le FAQ del MiSE sulla nuova Beni strumentali - Sabatini Ter: chiarimenti per la garanzia agli agricoltori, dilazioni di pagamento e invio domande.

Sono state aggiornate le FAQ del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) relative alla nuova disciplina Beni strumentali (“Nuova Sabatini Ter“) per la concessione ed erogazione del contributo in relazione a finanziamenti bancari (decreto interministeriale 25 gennaio 2016).

Tra le risposte aggiornate al 24 giugno 2016 il chiarimento che un finanziamento ad agricoltore può essere assistito da garanzia ISMEA, come i finanziamenti alle aziende possono essere assistiti dalla garanzia dello Stato. Infatti, chiarisce il MiSE:

“Ai sensi dell’art. 7.8 della Convenzione tra MiSE, ABI e CDP come confermato all’articolo 5.6 dell’addendum alla Convenzione, è espressamente prevista la possibilità che i finanziamenti concessi alle PMI a valere sul Plafond Beni Strumentali possono beneficiare di tutti gli “interventi di garanzia, pubblici e privati, eventualmente disponibili che siano compatibili con le disposizioni del relativo contratto di Finanziamento BS (ivi incluse, a titolo esemplificativo, le garanzie rilasciate da parte di SACE S.p.A., ISMEA, fondi regionali di garanzia, Confidi, etc.), nei limiti dell’intensità di aiuto massima concedibile, ai sensi della normativa comunitaria applicabile”.

=> Sabatini Ter: domanda e incentivi PMI

Il MiSE spiega inoltre cosa accade se il fornitore concede all’impresa beneficiaria una dilazione di pagamento superiore a 120 giorni:

“Poiché la richiesta di erogazione della prima quota di contributo può essere presentata solo successivamente al pagamento a saldo dei beni oggetto dell’investimento, è opportuno che l’impresa regoli i pagamenti con il fornitore in modo tale da rispettare la tempistica di trasmissione della richiesta entro 120 giorni dal termine ultimo previsto per la conclusione dell’investimento (entro 12 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento)”.

=> Nuova Sabatini: guida completa alle agevolazioni

Per quanto riguarda i soggetti a cui rivolgere la domanda di finanziamento, il Ministero spiega:

“La domanda di finanziamento deve essere trasmessa via PEC a una delle banche o intermediari finanziari che hanno aderito all’addendum alla Convenzione MISE-CDP-ABI. L’elenco delle banche/intermediari finanziari aderenti è disponibile nella sezione “BENI STRUMENTALI (NUOVA SABATINI)” del sito internet www.mise.gov.it e nel sito internet di Cassa depositi e prestiti www.cassaddpp.it, di volta in volta aggiornato”.

Per approfondimenti: incentivi Nuova SabatiniFAQ aggiornate.

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI