Tratto dallo speciale:

Voucher internazionalizzazione PMI: domande online, si parte

di Barbara Weisz

scritto il

Dal 15 settembre, compilazione online domande voucher internazionalizzazione PMI per il temporary export manager: invio dal 22 settembre, il manuale utente del ministero.

Parte ufficialmente alle 10 del 15 settembre la fase di compilazione delle domande per il voucher internazionalizzazione PMI: le imprese devono utilizzare la piattaforma dedicata, messa a punto dal ministero dello Sviluppo Economico, per chiedere il contributo a fondo perduto per puntare sull’esportazione o sull’espansione sui mercati esteri attraverso la figura del temporary export manager. La prima fase prevede solo la compilazione della domanda, dal prossimo 22 settembre sarà invece possibile l’invio.

=> Voucher internazionalizzazione, domande al via

Il ministero mette a disposizione delle PMI interessate un manuale utente, con tutte le istruzioni per compilare il modulo di domanda. Molto in sintesi, ricordiamo che il contributo è un voucher di 10mila euro destinato alle PMI che inseriscono in azienda un temporary export manager per almeno sei mesi. La PMI deve avere un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio. L’impresa è chiamata a un cofinanziamento minimo di 3mila euro, e deve rivolgersi a una delle società fornitrici di servizi inserite nell’apposito elenco del ministero.

Il manuale utente contiene tutti i dettagli su compilazione e invio della domanda. Molto in sinstesi, la PMI deve andare sulla piattaforma Exportvoucher (clicca qui), registrarsi, compilare la domanda, firmarla digitalmente, presentarla online (quest’ultimo passaggio, a partire dal 22 settembre). Ecco quali sono le operazioni subito consentite a partire dal 15 settembre: creazione della domanda, compilazione, conclusione e salvataggio definitivo, download del file in pdf, firma digitale, caricamento modulo scaricato e firmato digitalmente. (Fonte: il manuale utente del ministero)