Assegno Unico, nuovi aumenti per il 2022: ecco a chi spettano

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Assegno Unico 2022: guida ai nuovi importi e maggiorazioni per le diverse tipologie di nucleo familiare che comprendono disabili maggiorenni.

Il Decreto Semplificazioni (Articolo 38 DL 73/2022) ha previsto per il 2022 un aumento dell’importo dell’Assegno Unico sia per figli a carico nel caso di nuclei familiari in cui sono presenti disabili maggiorenni, per nuclei fino a 25mila euro di ISEE ed ex ANF con almeno una persona disabile a carico ed infine per i maggiorenni disabili e orfani.

Vediamo come si applicano e come si ottengono questi aumenti.

Assegno Unico per maggiorenni disabili: aumenti 2022

Per questo primo anno di applicazione della misura, il figlio disabile a carico maggiorenne è equiparato al minorenne, ricevendo un assegno massimo di 175 euro con SEE fino a 15mila euro. Inoltre se il figlio ha un’età compresa tra 18 e 21 anni spetterà anche una maggiorazione parametrata alla percentuale di disabilità (come già avviene per i figli  minorenni): gli importi di queste maggiorazioni vanno da un massimo di 105 euro ad un minimo di 85 euro al mese, sempre in base all’ISEE.

L’aumento (con arretrati) spetta al momento per il periodo che va dal 1° marzo 2022 al 28 febbraio 2023 ed ha valore retroattivo, prevedendo un conguaglio automatico da parte dell’INPS. Per il 2022 sono riservati 136,2 milioni euro (mediante corrispondente riduzione del Fondo per le politiche in favore delle persone con disabilità). Poi, salvo nuovo rifinanziamento, si tornerà ai consueti importi, che si possono calcolare online con il simulatore gratuito:

=> Calcolo Assegno Unico

Maggiorazioni ex ANF: aumenti 2022

Ai nuclei familiari che risultano beneficiari della maggiorazione temporanea prevista per chi ha un ISEE fino a 25mila euro e che nel 2021 riceveva gli assegni familiari (ANF), è previsto un’incremento  pari ad una somma forfettaria di 120 euro al mese se nel nucleo è presente almeno un figlio a carico con disabilità.

Nuclei orfanili

L’Assegno unico spetta anche ai figli disabili gravi maggiorenni che hanno perduto i genitori, a prescindere dall’età anagrafica. Si tratta di nuclei ISEE comporti dal solo adulto disabile oltre a eventuali fratelli e sorelle. L’Assegno unico spetta per ogni orfano maggiorenne a condizione che sia titolare di pensione ai superstiti e con una disabilità grave ai sensi della legge n. 104/1992.

Per approfondimenti, si può consultare il testo del decreto, al capitolo Sostegno alle famiglie con figli con disabilità in materia di assegno unico e universale per i figli a carico.