Tratto dallo speciale:

Eco-incentivi, prenotazioni dal 25 maggio: quali auto e moto acquistare

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Bonus auto, moto e veicoli commerciali 2022: importo dei contributi statali, veicoli che si possono acquistare con lo sconto, regole di immatricolazione.

Bonus auto, moto e veicoli commeciali ai nastri di partenza: dalle ore 10 di mercoledì 25 maggio 2022 riapre la piattaforma ecobonus.mise.gov.it per la prenotazione in concessionaria dei contributi statali sull’acquisto di nuovi veicoli nuovi e non inquinanti.  E’ possibile ottenere sconti e contributi con contratti di vendita, stipulati fin dal 16 maggio, mentre i venditori dovranno confermare le operazioni entro 180 giorni dalla data di apertura della prenotazione.

Eco-incentivi auto e moto 2022

Attingendo al plafond di 650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022-2023-2024 (il Fondo automotive prevede una dotazione finanziaria complessiva di 8,7 miliardi di euro fino al 2030), per l’acquisto di auto di categoria M1 ci sono a disposizione:

  • 220 milioni di euro per la fascia 0-20 (elettriche)
  • 225 milioni di euro per la fascia 21-60 (ibride plug – in)
  • 170 milioni di euro per la fascia 61-135 (endotermiche a basse emissioni)

Per motocicli e ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) sono invece stanziati:

  • 10 milioni per i veicoli non elettrici
  • 15 milioni per i veicoli elettrici,

Per i veicoli commerciali di categoria N1 e N2 sono infine stati messi a disposizione 10 milioni di euro.

Chi può accedere agli eco-incentivi

Possono accedere ai nuovi contributi statali per auto e moto nuove le persone fisiche. Alle persone giuridiche è riservata una quota del 5% delle risorse stanziate per la categoria M, esclusivamente per le fasce 0-20 e 21-60 g/km CO2 per veicoli impiegati per il car sharing commerciale. Requisiti ulteriori: obbligo di mantenimento della proprietà del veicolo acquistato con l’incentivo per 12 mesi nel caso di acquirente persona fisica e di 24 mesi nel caso di acquirente persona giuridica (sono esclusi i veicoli commerciali).

Importi degli eco-incentivi auto e moto 2022

Per le auto  (M1) con emissioni tra 0-135 g/km CO2, Euro 6:

  • nella fascia 0-20 g/km CO2 il prezzo di listino non deve essere superiore a € 35.000 (IVA esclusa) e il contributo è di 3.000 euro senza rottamazione e 5.000 euro con rottamazione (fino ad euro 4);
  • nella fascia 21-60 g/km CO2 il prezzo di listino non deve essere superiore a 45.000 euro (IVA esclusa) e il contributo è di 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro con rottamazione;
  • nella fascia 61-135 g/km CO2 il prezzo di listino non deve essere superiore a 35.000 euro (IVA esclusa) e il contributo è di 2.000 euro esclusivamente con rottamazione.

Per motocicli e ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) il contributo è riconosciuto solo alle persone fisiche che acquistano un veicolo non inferiore ad euro 5 e rottamano un veicolo della stessa categoria (fino ad euro 3), a patto che anche il venditore applichi uno sconto del 5%. Per motocicli e ciclomotori elettrici il contributo è pari al 30% del prezzo di acquisto senza rottamazione fino a 3.000 euro e al 40% con rottamazione di un veicolo della stessa categoria (fino ad euro 3), nel limite massimo di 4.000 euro.

Eco-incentivi 2022 per veicoli commerciali

Il contributo è riservato ad acquirenti PMI, comprese le persone giuridiche, esclusivamente per veicoli con alimentazione elettrica e contestuale rottamazione (fino ad euro 3).

Gli importi dei contributi per i veicoli di categoria N1:

  • 4.000 euro con MTT fino a 1,5 tonnellate;
  • 6.000 euro con MTT superiore a 1,5 e fino a 3,5 tonnellate.

Gli importi dei contributi per i veicoli di categoria N2:

  • 12.000 euro con MTT superiore a 3,5 e fino a 7 tonnellate;
  • 14.000 euro con MTT superiore a 7 e fino a 12 tonnellate.

A partire dal 25 maggio per tutti gli approfondimenti sarà possibile consultare il sito web www.ecobonus.mise.gov.it.