Tratto dallo speciale:

Internazionalizzazione in Legge di Bilancio: le novità e i finanziamenti 2022

di Redazione PMI.it

scritto il

Guida alle misure per l'internazionalizzazione delle imprese italiane nella Legge di Bilancio 2022: finanziamenti, investimenti e promozione.

Tra le misure volte a promuovere l’internazionalizzazione delle imprese italiane, la Legge di Bilancio 2022 (Legge 234/2021) prevede lo stanziamento di risorse dedicate e la modifica normativa della disciplina di settore per particolari ambiti. Vediamo in dettaglio.

Mercati esteri in Manovra

Nella Manovra Economica del Governo Draghi (Bilancio di Previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e Bilancio Pluriennale del triennio 2022-2024, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 310 del 31 dicembre 2021, supplemento ordinario n.49) non mancano le misure di rilancio economico volte a favorire il posizionamento sui mercati esteri delle imprese italiane. Segnaliamo di seguito le principali novità.

=> Scarica il testo della Manovra 2022

Finanziamenti

La Legge di Bilancio prevede il rifinanziamento del Fondo rotativo a favore delle imprese italiane che operano sui mercati esteri con 1,5 miliardi per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026 e l’incremento del Fondo per la promozione integrata con altri 150 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2022 al 2026 (Legge 234/2021, articolo 1, comma 49).

Investimenti

La Manovra ha modificato la disciplina del Fondo venture capital, estendendone l’area di intervento ad altri potenziali beneficiari. Il Fondo è aperto a Startup anche innovative e alle PMI innovative, alle quote o azioni di uno o più fondi per il venture capital o ai fondi che investono in fondi per il venture capital per favorire il processo di internazionalizzazione di imprese italiane oggetto di investimento anche senza co-investimento di Simest o Finest  (Legge 234/2021, articolo 1, comma 714).

Governance

La Legge di Bilancio ha infine modificato la composizione della Cabina di regia per l’internazionalizzazione, fissando a cadenza triennale la programmazione dello stanziamento per la promozione dell’ICE. Inoltre è stata incrementata la
dotazione del Fondo per la promozione degli scambi e l’internazionalizzazione ((Legge 234/2021, articolo 1, comma 50).