Rilancio MPMI Cratere Sismico: finanziamenti a tasso zero

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuovo incentivo per imprese e attività economiche e produttive danneggiate dai terremoti in Centro Italia del 2016 e 2017: finanziamenti alle MPMI.

Ai nastri di partenza il nuovo incentivo gestito da Invitalia che supporta le attività economiche danneggiate dai terremoti avvenuti nel corso del 2016 e del 2017. Con la misura “Rilancio PMI Cratere Sismico”, infatti, possono beneficiare dell’agevolazione le MPMI di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Promosso dal commissario straordinario per la ricostruzione post sisma, il nuovo incentivo si propone di finanziare le attività imprenditoriali di tutti i settori: industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi, commercio, turismo, produzione agricola, pesca e acquacoltura. A beneficiarne possono essere esclusivamente le realtà produttive già costituite e attive al momento in cui si sono verificati gli eventi sismici, le cui sedi siano state dichiarate inagibili.

=> Nuove Imprese a Tasso Zero: finanziamento esteso

È previsto un finanziamento agevolato a tasso zero volto a coprire il 100% delle spese sostenute dalle imprese, finalizzato a realizzare nuovi prodotti, processi o servizi ma anche a migliorare i processi e le linee produttive. I progetti, basati su programmi di spesa non superiori a 30.000 euro tra costi di investimento per attrezzature, macchinari, impianti, beni immateriali e lavori edili, devono essere stati avviati successivamente alla presentazione della domanda e ultimati entro i 18 mesi successivi alla concessione delle agevolazioni.Il finanziamento agevolato dovrà essere restituito secondo un piano di ammortamento di massimo 10 anni, con un periodo di preammortamento di 3 anni.

Le domande per accedere alle agevolazioni possono essere inviate a partire dal 14 giugno 2021, in modalità esclusivamente online sulla piattaforma di Invitalia.

I Video di PMI