Credimi Start: finanziamenti senza garanzia

di Redazione PMI.it

scritto il

Credimi lancia un nuovo strumento finanziario per supportare società di capitali e di persone attualmente in crisi a causa dell’emergenza Coronavirus.

Il momento storico attuale sta causando una profonda crisi soprattutto nei settori alberghiero, ricettivo, della ristorazione e del commercio al dettaglio. L’impatto dell’epidemia in atto causata dalla diffusione del nuovo Coronavirus, infatti, porterà ad aumentare in modo drastico le situazioni di insolvenza.

Per questo, Credimi ha lanciato un nuovo strumento finanziario per ottenere finanziamenti veloci senza garanzie grazie al Fondo di Garanzia di Medio Credito Centrale, che permette alle aziende di non dover presentare alcun tipo di garanzia.

=> Accesso al credito PMI: le opportunità del rating

Credimi Start si rivolge alla vasta platea di imprese italiane, circa 1,2 milioni, che potranno ottenere 20mila euro rimborsabili in 5 anni a partire dal 2021. Possono accedervi:

  • società di persone (Sas, Snc) con fatturato sopra 100mila euro e un anno di operatività;
  • società di capitali (SpA e Srl) con fatturato sopra 100mila euro e un bilancio depositato.

Le aziende potranno richiedere un finanziamento di 20mila euro a tasso fisso, di 5 anni di durata con un anno di pre-ammortamento attraverso una procedura digitale e veloce che prevede una risposta in 3 giorni.

Secondo uno studio condotto recentemente da Credimi su un campione di imprenditori, un finanziamento di 20mila euro potrebbe servire per investire in materiali o acquistare scorte (44,3%), finanziare la liquidità (42,5%), investire in tecnologia (32,4%), pagare fornitori o dipendenti (20,6%).

Credimi Start amplia l’offerta di Credimi affiancandosi al factoring digitale, al finanziamento Credimi Futuro e al credito di filiera per le grandi aziende che vogliono rafforzare il proprio network di fornitori e clienti.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali