Tratto dallo speciale:

Internazionalizzazione PMI con finanziamento agevolato

di Redazione PMI.it

scritto il

Business oltre confine grazie a strumenti pubblici, finanziamenti agevolati e a fondo perduto: guida alle soluzioni SIMEST per le PMI.

Alle imprese che guardano oltre i confini nazionali e riconoscono nell’internazionalizzazione un’opportunità di crescita, SIMEST – società del gruppo CDP (Cassa depositi e prestiti) offre supporto nell’intero percorso di insediamento sui mercati esteri, mettendo a disposizione soluzioni adatte per gestire al meglio ogni fase: finanziamenti agevolati, assistenza e partecipazioni al capitale.

Oltre ai finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione, dunque, SIMEST offre:

  • studi di fattibilità;
  • partecipazione a fiere, mostre e missioni di sistema;
  • programmi di inserimento sui mercati extra UE;
  • assistenza tecnica per la formazione del personale in loco;

Studi di fattibilità

SIMEST concede finanziamenti a tasso agevolato per la realizzazione di studi di fattibilità relativi a investimenti in Paesi extra UE, strumenti indispensabili alle imprese per verificare gli effettivi vantaggi derivanti dagli investimenti fuori confine.

Il finanziamento – di durata pari a 4,5 anni – copre fino al 100% delle spese preventivate e fino al 12,5% del fatturato medio dell’ultimo triennio, a valere sui costi sostenuti per personale, viaggi, soggiorni e consulenze. L’importo massimo finanziabile è pari a 150mila euro per studi collegati a investimenti commerciali e a 300mila euro per studi collegati a investimenti produttivi.

È prevista la possibilità di beneficiare di una prima erogazione di risorse (l’importo è compreso tra il 50% e il 70% del totale finanziato).

Partecipazione eventi e missioni

La promozione del business all’estero passa anche attraverso la partecipazione a manifestazioni ed eventi di settore, in questo caso promossi in Paesi extra UE. SIMEST eroga finanziamenti a tasso agevolato entro un limite di 100mila euro e fino a un massimo del 10% dei ricavi dell’ultimo esercizio, di durata pari a 3,5 anni e mirati a coprire i costi sostenuti per l’area espositiva, le attività di consulenza e promozione, le spese logistiche.

Questa soluzione permette di ottenere migliore visibilità del brand presso i buyer di settore e non sono richieste garanzie, fatta eccezione per l’eventuale quota di finanziamento che supera il margine operativo lordo dell’ultimo bilancio dell’impresa.

Dal 2017, lo strumento è stato esteso anche alle missioni di sistema promosse dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero degli Affari Esteri e organizzate da ICE, Confindustria e da altre istituzioni e associazioni di categoria.

Inserimento sui mercati extra UE

Le imprese che si affidano a SIMEST possono inserirsi in modo efficace sui nuovi mercati grazie al sostegno finanziario per realizzare strutture commerciali in un Paese extra UE: i finanziamenti a tasso agevolato durano sei anni e sono finalizzati all’attivazione di ufficio, show room, negozio / corner e alle relative attività promozionali. L’importo massimo erogabile è di 2,5 milioni di euro e può raggiungere il 100% del totale preventivato (entro il 25% del fatturato medio dell’ultimo triennio).

Formazione in loco

Offrendo soluzioni per soddisfare a 360 gradi le esigenze delle imprese che investono nei mercati esteri, SIMEST finanzia anche la formazione del personale operativo nel Paese di destinazione. Il finanziamento a tasso agevolato (di durata variabile tra 4 e 6 anni) copre le spese sostenute per personale, viaggi, soggiorni e consulenze e può coprire fino al 100% dell’importo delle spese preventivate, fino a 300mila euro, entro il 12,5% dei ricavi medi dell’ultimo triennio.

Patrimonializzazione PMI esportatrici

Le PMI italiane costituite in forma di società di capitali, che nell’ultimo triennio hanno realizzato all’estero almeno il 35% del proprio fatturato, possono beneficiare di un finanziamento mirato a migliorare o mantenere il livello di solidità patrimoniale posseduto (rapporto patrimonio netto / attività immobilizzate nette). L’importo massimo finanziabile – fino a un massimo di sette anni – è pari a 400mila euro e non può superare il 25% del patrimonio netto dell’impresa.

Il tasso di interesse agevolato è pari al 10% del tasso di riferimento UE, fissato mensilmente. 

Requisiti e accesso ai finanziamenti

Le imprese interessate a questi finanziamenti agevolati possono verificare il possesso dei requisiti di accesso (ad esempio in termini di fatturato) visitando il sito web SIMEST – dove sono reperibili le schede dettagliate di tutti i prodotti disponibili. Inoltre, grazie al Portale SIMEST il finanziamento può essere richiesto online in pochi passi. Entrando nell’area ad accesso riservato, è possibile ottenere una pre-valutazione della propria impresa, gestire i finanziamenti già ottenuti e ricevere assistenza online.

Altri strumenti

  • Partecipazione al capitale: SIMEST affianca le imprese negli investimenti diretti attraverso la partecipazione al capitale di rischio;
  • Supporto all’export: credito all’esportazione, in forma di credito acquirente e credito fornitore, per consentire alle imprese esportatrici di beni di investimento di offrire ai propri clienti esteri dilazioni di pagamento a medio/lungo termine a condizioni competitive.

SIMEST, con SACE, costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo Cassa depositi e prestiti, un unico punto di accesso a tutti gli strumenti finanziari e assicurativi per le imprese che vogliono competere e crescere a livello internazionale.