Regione Marche: contributi per start up e nuove imprese

di LavoroImpresa

scritto il

Dalla Regione Marche arrivano una serie di interventi finalizzati all’incremento occupazionale, alla creazione e sviluppo di nuove unità  produttive e di start up innovative nel territorio marchigiano. Si tratta, in pratica, di alcuni interventi che prevedono la realizzazione di un pacchetto di azioni integrate e coordinate a sostegno del rilancio e riqualificazione della struttura produttiva della Regione Marche, con ricadute significative sull'occupazione e sullo sviluppo e coesione sociale del territorio nel suo complesso, attraverso aiuti mirati alla creazione di nuove unità  produttive, allo sviluppo di quelle esistenti, a progetti di sviluppo sperimentale e alla creazione e sviluppo di start up innovative (Contributi per nuove imprese: Bando De Minimis).

In particolare sono agevolabili progetti imprenditoriali diretti a stimolare processi di sviluppo e di creazione di occupazione all'interno dell'azienda, in particolare:

  • Progetti di investimento produttivo, finalizzati alla creazione di nuove unità  produttive o all'ampliamento di unità  produttive esistenti sotto forma di aumento della capacità  produttiva, diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi, cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo;
  • Progetti di sviluppo sperimentale, solo se riconducibile ad un progetto di investimento, in un'ottica di sussidiarietà /funzionalità  al processo di produzione dei prodotti o servizi finali ovvero riconducibili a progetti presentati a valere sulla legge 181/89, che prevedano investimenti in uno dei Comuni dell'Accordo di Programma per la reindustrializzazione delle aree coinvolte dalla crisi del gruppo Merloni nelle Marche. Tali progetti, in caso di esito positivo dell'istruttoria, sono ammessi a finanziamento subordinatamente all'ammissione ai benefici del progetto di investimento sulla legge 181/89;
  • Sostegno alle start up innovative, sostegno alle piccole imprese di nuova costituzione che nel periodo di durata del programma di investimento siano in grado di sviluppare, produrre e commercializzare prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico ovvero processi produttivi tecnologicamente nuovi o sensibilmente migliorati rispetto al settore interessato.

Possono beneficiare le micro imprese e le PMI con le seguenti caratteristiche:

  • unità  produttiva sede dell’investimento ubicata nel territorio della Regione Marche;
  • attività  economica rientrante in quella identificata dai codici ATECO 2007;
  • non sottoposte a concordato preventivo, fallimento, amministrazione controllata, scioglimento o liquidazione;
  • in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali;
  • in regola con la normativa comunitaria in materia di aiuti di Stato e de minimis;
  • in regola con la normativa ambientale, edilizia, urbanistica, paesaggio, prevenzione incendi e antisismica, appalti pubblici;
  • in regola con le norme in materia di igiene, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

I progetti imprenditoriali selezionati otterranno un’agevolazione sotto forma di contributi in conto capitale. La domanda di partecipazione va presentata seguendo le indicazioni riportate nel bando di gara. => Leggi tutti i bandi della Regione Marche