Google House: come lo smartphone cambia la vita e il lavoro

In studio, in ufficio, in salotto, in trasferta, in cucina: la Google House a Milano svela i molteplici utilizzi delle tecnologie mobili targate Android a portata di smartphone e tablet.

Google è parte della nostra vita quotidiana: in casa, al lavoro, nel tempo libero, in viaggio. Lo sperimentiamo continuamente, non solo attraverso il suo motore di ricerca web. Le tecnologie di Mountain View le usiamo anche in mobilità grazie ad Android, il sistema operativo di moltissimi smartphone e tablet, con tutte le sue app che ci “dicono” quali impegni abbiamo (letteralmente: le funzioni vocali si adottano a casa e in ufficio),  ci mettono in contatto con amici e colleghi in chat e videoconferenza, gestiscono immagini, video, documenti e parole in modo semplice e intuitivo,  traducono altre lingue, ci semplificano la vita in viaggio o in trasferta di lavoro. Tutto si sintetizza nella Google House, partita da New York, passata a Londra e Parigi e approdata a  Milano, in via Ravizza.

Non pensate a soluzioni di domotica, che non serve per sapere se la pasta sta scuocendo, per far dialogare telefonino, tv e stereo e pc. Per questo bastano le app e le giuste funzioni dello smartphone, alcune delle quali esclusive Android, altre compatibili con iOS Apple e Windows.

Tutto questo riguarda la casa ma anche il lavoro: pensiamo a professionisti, autonomi o a chi opera in telelavoro che gestiscono le proprie attività da casa (contando su assistenti virtuali, traduttori, videoconferenze), ma anche a chi si deve recare in ufficio e vuole monitorare i tempi di percorrenza casa-lavoro, consultare agenda e promemoria per ottimizzare gli impegni.

=> I Sistemi Operativi Mobile

Google House vista da vicino

Abbiamo visitato la Google House milanese, organizzata in cinque ambienti. Ecco una serie di esempi pratici su ciò che si può fare utilizzando tecnologie che già abbiamo a disposizione su smarthpone o tablet.

google house cucina

  • IN CUCINA: si può usare Google Now, che funziona da assistente personale con funzione vocale utilissima per chi ha le mani occupate ai fornelli. Si tiene a portata di voce il device mobile (smartphone o tablet), che avverte quando sta scuocendo la pasta, aiuta a cercare ricette, usa Youtube per vedere come si preparano, segnala il supermercato più vicino se mancano degli ingredienti, impara da solo in base alle ricerche effettuate. In generale, ricorda qualsiasi appuntamento e impegno (grazie a Google Calendar), monitora tempi di percorrenza stradale indicando il traffico (sincronizzato con Google Maps). Dunque: agenda, assistente intelligente e supporto logistico e organizzativo.

google house sala

  • IN SALOTTO: con Google Play possiamo scaricare filmm musica e video a volontà. Con Chromecast, chiavetta che connette in wireless smarthopne e tv (dialoga con Android e iOS, quindi anche con l’iPhone) per cercare un film usando telefonino o tablet, guardarlo su schermo televisivo. In pratica il telefonino diventa un telecomando. Se poi la tv è attaccata allo stereo… Anche qui, lo strumento è utilizzabile in chiave professionale: qualsiasi contenuto dello smartphone o tablet (esempio: una presentazione), può essere mostrata su grande schermo con estrema facilità. O si possono leggere quotidiani, libri e riviste.

camera google

  • IN CAMERA: qui la Google House propone un gioco con la moda. Due amiche si consultano a distanza su cosa indossare e come prepararsi per una serata utilizzando Hangout, videochat che permette fino a dieci collegamenti contemporanei in diretta. Unna vera e propria videoconferenza, utilizzabile dal device mobile e da pc.

google studio

  • IN STUDIO:  si possono approfondire svariati argomenti. Art Project per visite virtuali ai musei di tutto il mondo in HD; Google Made in Italy per viaggiare fra le eccellenze gastronomiche e artigianali italiane (strumento a disposizione delle PMI del Made In Italy, supportate anche da altre iniziative, fra cui le 104 borse di studio di Esperienze in Digitale, per avvicinarle al mondo Hi-Tech).

google house mansarda

  • IN VIAGGIO: la mansarda della Google House è dedicata a questo affascinante tema. C’è il traduttore che conosce più di 70 lingue e funziona con la voce (basta pronunciarla e viene tradotta). Google Now fornisce previsioni del tempo, convertitore di valuta, attrazioni. Se avete prenotato l’aereo online o segnato la prenotazione in agenda, l’assistente virtuale ricorderà orari di imbarco e informazioni sulla località raggiunta. Servizi utili in vacanza come in trasferta di lavoro.

Schermata del 2014-05-22 18:26:21

Infine, i Google Glass (occhiali intelligenti che fungono da navigatore) segnalano cosa c’è nelle vicinanze, i monumenti del mondo, le previsioni del tempo, l’ora. Gli utilizzi sono in via di sviluppo (es.: allo studio una app per i diabetici che misura la glicemia). Basta infilarsi un paio di occhiali e suare i comandi touch (sulla stanghetta destra) o quelli vocali. Si guarda un oggetto, una persona, un documento, qualsiasi cosa e si dice “fai una foto”: gli occhiali eseguono!

X
Se vuoi aggiornamenti su Google House: come lo smartphone cambia la vita e il lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy