Open Fiber nella Capitale

Accordo tra Acea ed Enel per portare l’Open Fiber a Roma.

La Capitale potrebbe contare sulla  di Enel Open Fiber, grazie a un probabile accordo con Acea basato sull’estensione della fibra in modalità FTTH  a favore di 1,5 milioni di unità immobiliari.

=> Fibra ottica: prezzi in calo e contenuti extra

Un’intesa che consentirà a Open Fiber di realizzare la rete in fibra e di concederne l’utilizzo agli operatori di telefonia partner chiamati a proporre le loro offerte commerciali ai clienti.

L’azienda controllata da Enel si propone di coprire 281 città nelle aree considerate “nere” e “grigie”, vale a dire dove sono già attivi altri operatori di telecomunicazioni e dove è presente solo un operatore unico.

Allo stato attuale i partner di Open Fiber sono Vodafone e Wind Tre per Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Perugia, Torino, Venezia, Tiscali su Bologna, Cagliari, Milano, Perugia, Torino, Fastweb su Milano, Connesi, Go Internet e TecnoADSL su Perugia.

Il portale web di Open Fiber consente di verificare le aree geografiche già raggiunge dal servizio.

=> Leggi tutte le news dal Lazio

X
Se vuoi aggiornamenti su Open Fiber nella Capitale

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy