Riforma Del Lavoro

Dopo la Riforma del Lavoro del Governo Monti (elaborata dal Ministro Fornero) e le successive modifiche e integrazioni operate dal Governo Letta (Ministro Giovannini), il nuovo Esecutivo Renzi (Ministro Poletti) ha delineato un nuovo programma di riforme che interessano Mercato del Lavoro e Welfare, incentrato sul Jobs Act: testi, proposte di Sindacati e Confindustria, implicazioni per i dipendenti sulle modifiche all'Articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, agevolazioni per le assunzioni di giovani lavoratori e innovazioni. Scarica il Testo del Ddl Riforma Lavoro e confrontalo con i due provvedimenti del Jobs Act: Decreto Lavoro Poletti e Ddl Delega Lavoro

Collaborazione in deroga: cosa dice la legge

Contratti a progetto La norma del Jobs Act che abolisce dal primo gennaio 2016 le collaborazioni coordinate e continuative e a progetto prevede una serie di eccezioni e casi in cui questi contratti parasubordinati sono ancora applicabili: vediamo quali sono i casi in cui è consentita la collaborazione in deroga a quanto previsto dal decreto legislativo 81/2015 attuativo del Jobs Act. I casi sono relativamente limitati, e si riferiscono alla natura della collaborazione, a specifiche previsioni nei contratti collettivi nazionali oppure a particolari categorie di lavoratori autonomi. => Collaboratori e...

Collaboratori e Partite IVA: condono e bonus assunzioni

jobs act 4 Con il 2016 sono scattate nuove disposizioni previste dal Jobs Act, in particolare per le collaborazioni coordinate e continuative, oltre al nuovo bonus assunzioni inserito nella Legge di Stabilità: le imprese non possono più siglare contratti a progetto mentre quelli in essere possono proseguire fino a naturale scadenza; per la stabilizzazione spontanea di parasubordinati e consulenti Partite IVA ci sono poi delle agevolazioni fiscali (una sorta di condono sul pregresso). Per fornire chiarimenti operativi sul Dlgs 81/2015 attuativo del Jobs Act (Riforma Contratti), è intervenuta la...

Ddl Lavoro autonomo e smart working: il testo

poletti Approvato in CdM l'atteso Statuto del lavoro autonomo, come collegato alla Legge di Stabilità: un disegno di legge che prevede maggiori tutele (maternità, malattia..) e nuove agevolazioni fiscali (deducibilità spese professionali) per autonomi e liberi professionisti. Per il Ministro Poletti si tratta di un:  «primo significativo sforzo di collegare al Jobs Act il lavoro autonomo e il lavoro agile (lo smart working, ndr)». Il Ddl di divide infatti in due parti: lavoro autonomo e smart working (lavoro agile). => Statuto dei lavoratori autonomi in Legge di Stabilità...

Collaborazioni e Partite IVA: le regole applicabili

Contratti di collaborazione In questi ultimi anni sono state diverse le riforme apportate dai governi che si sono succeduti ai contratti di lavoro, molte delle quali orientate ad eliminare le false collaborazioni e le false partite IVA. L'ultimo intervento normativo in merito è il decreto legislativo n. 81 del 2015, meglio noto come Jobs Act. => Il nuovo contratto di collaborazione Questo non significa che non possano più essere stipulati contratti di tipo co.co.co., ma è necessario che questi rispondano a precisi requisiti, ovvero deve trattarsi di: collaborazioni continuative, svolte in maniera...

Jobs Act: reale impatto su occupazione e contratti

occupazione E' vero che aumentano i contratti a tempo indeterminato ma è anche vero che l'incremento dei posti di lavoro è limitato e «solo alcuni dei disoccupati della crisi sono tornati a lavorare, mentre gli altri si sono ritirati dalla forza lavoro»: è un'analisi originale e argomentata dell'impatto del Jobs Act quella proposta da Tortuga, think tank formato da un gruppo di studenti di economia di tre prestigiose università economiche, Bocconi di Milano, London School of Economics (LSE), 'Università Pompeu Fabra (UPF) di Barcellona. => Posti di lavoro in Italia: la guerra dei...

Controllo dipendenti: Strasburgo giustifica le aziende

Controllo dipendenti La sentenza n. 61496/08 emessa dalla Corte dei diritti umani il 12 gennaio 2016 conferma il Jobs Act in tema di controllo a distanza. I Giudici di Strasburgo hanno infatti stabilito che, in determinate condizioni, il datore di lavoro ha il diritto di monitorare il dipendente durante l’attività lavorativa quando questo utilizza strumenti per svolgere le proprie mansioni; nel caso in cui riscontri violazioni può utilizzare le informazioni raccolte ai fini del licenziamento. => Controllo a distanza dei lavoratori: guida alle novità La nuova legge Secondo il nuovo art. 4 dello...

Apprendistato formativo: il Sistema Duale

Apprendistato Al via la sperimentazione del sistema duale in apprendistato, uno degli strumenti attuativi del Jobs Act pensato per promuovere la formazione dei giovani finalizzata al loro ingresso nel mondo del lavoro. A darne notizia è il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con un comunicato stampa, con il quale ha reso nota la sottoscrizione dell'apposito Protocollo d’intesa con gli assessori regionali alla formazione. => Apprendistato: i nuovi incentivi per datori di lavoro Sistema Duale La sperimentazione vedrà coinvolti 60 mila giovani nel prossimo biennio i quali, facendo...

Dimissioni in bianco addio: la nuova procedura da marzo

dimissioni Il Ministero del Lavoro ha predisposto il nuovo modello di dimissioni, risoluzione o revoca del rapporto di lavoro, da comunicare esclusivamente online. Fac-simile e istruzioni sono contenuti nel decreto 15 dicembre 2015 (Gazzetta Ufficiale 11 gennaio 2016), che applica le disposizioni previste dall'articolo 26 del dlgs 151/2015 attuativo del Jobs Act sulle semplificazioni dei rapporti di lavoro. Il provvedimento attuativo è in vigore dal 12 gennaio ma la piena operatività della nuova procedura  è fissata dal 12 marzo (60 giorni dalla pubblicazione in GU): da questo data, quindi,...

Collaboratori protetti dal Mobbing

Mobbing Tra le novità derivanti dall'applicazione delle misure previste dal Jobs Act che hanno preso il via dal 1° gennaio 2016 ci sono quelle che prevedono la protezione dal mobbing anche per i collaboratori. Di fatto viene estesa la disciplina che tutela il rapporto di lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione che si concretano in prestazioni di lavoro esclusivamente personali, continuative e le cui modalità di esecuzione siano organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro. => La Riforma dei Contratti a Progetto Con questa misura il...

Cassa integrazione straordinaria: cosa cambia con il Jobs Act

CIGS Il Jobs Act (decreto attuativo n. 148 del 14 settembre 2015) ha modificato la disciplina della cassa integrazione guadagni straordinaria. Tra le novità, valevoli sia per la CIGO sia per la CIGS, c'è l'estensione della tutela per l'apprendistato professionalizzante (istruzioni per gli obblighi contributivi nel Messaggio INPS 24/2016), la revisione di requisiti soggettivi, la durata massima, l'aumento del contributo addizionale in ragione di un crescente utilizzo dei trattamenti e in caso di utilizzo dei contratti di solidarietà il termine di decadenza di 6 mesi entro il quale è...

X
Se vuoi aggiornamenti su Riforma del Lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy