Articolo 18 Statuto dei Lavoratori

Articolo 18 e modifiche del Ddl di Riforma del Lavoro. Su PMI.it trovi le ultime novità e gli aggiornamenti, tutti i provvedimenti e gli emendamenti, le nuove misure previste, le conseguenze e le risposte per imprese e lavoratori su come cambia il mercato del lavoro con il Ddl Delega che riforma l’Art.18 dello Statuto dei Lavoratori.

Tutti gli articoli

Referendum Jobs Act senza Articolo 18

Bocciato il quesito sul ripristino del reintegro nei licenziamenti illegittimi: per il referendum sul Jobs Act, ammessi solo quelli su voucher lavoro e responsabilità solidale negli appalti.

Referendum Jobs Act, sentenza 11 gennaio

Si decide sull’ammissibilità dei tre referendum sul Jobs Act: abolizione tutele crescente con ripristino articolo 18, voucher lavoro, responsabilità solidale appalti.

Jobs Act: decreto attuativo sul nuovo indeterminato

Approvati i primi decreti del Jobs Act: al via il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, riforma dell’ASPI e modifiche all’articolo 18 con nuove regole su licenziamenti, reintegro e indennizzo.

Jobs Act, verso i primi decreti attuativi

Due decreti attuativi del Jobs Act entro Natale su contratto a tutele crescenti e ammortizzatori sociali, ancora dibattito su licenziamenti e articolo 18 nel vertice tra governo e parti sociali.

Riforma Lavoro, cosa dice lo Statuto dei Lavoratori

L’articolo 18 è una delle norme più dibattute dello Statuto dei Lavoratori (legge 300/1970) – tra le leggi più importanti del diritto del lavoro italiano – ma non è certo l’unica: la Riforma del Lavoro Renzi contenuta nel Ddl Delega prevede infatti di rivoluzionarlo sotto vari aspetti: licenziamenti, controllo a distanza, mansioni dei lavoratori, rappresentanze sindacali.

Riforma Lavoro Renzi: spiragli sull’articolo 18

Nuova linea Renzi su Riforma del Lavoro e Jobs Act: reintegro per licenziamenti discriminatori e disciplinari, estensione ammortizzatori sociali, TFR, tutele crescenti per ogni indeterminato, via i contratti a progetto.