Partite IVA

Partite IVA

Novità, guide e approfondimenti per la gestione quotidiana del lavoro e degli adempimenti contabili e fiscali, con un focus sugli strumenti utili per l’esercizio della professione, sui prodotti ICT e sui servizi Web e IT volti a ottimizzare i costi dell’attività incrementando la produttività grazie all'innovazione.

Aprire partita IVA: guida per ditte e autonomi

Professionista a partita IVA Aprire Partita IVA è il primo passo per avviare un'attività da lavoratore autonomo o come ditta individuale. Diversi gli aspetti da considerare per scegliere la prima o la seconda strada, soprattutto sul fronte fiscale e contributivo. Inoltre bisogna valutare costi e adempimenti, come l'iscrizione al Registro Imprese presso le Camere di Commercio, obbligatoria per le imprese individuali (artigiani o commercianti) ma non per gli autonomi. => Come aprire un'azienda: guida in pillole Le Partite IVA intese come ditte individuali sono quelle di: artigiani se viene svolta...

Vendere online su Amazon: regole e fiscalità

Amazon Tra le possibilità di vendita che offre il web, oltre quella di aprire un proprio sito di e-commerce, c'è quella di appoggiarsi e sfruttare piattaforme già consolidate, affidabili, ampiamente diffuse e visitate da milioni di potenziali clienti, come Amazon. La piattaforma, infatti, negli ultimi anni si è specializzata nell'accogliere piccole aziende e singoli venditori. Per avviare un e-Commerce, dunque, una vera e propria attività commerciale non la semplice vendita di qualche oggetto, su Amazon è tuttavia necessario, per essere in regola con il Fisco, conoscere gli adempimenti...

Minimi: guida al regime forfettario 2017

Partita-IVA Per chi apre oggi una partita IVA, anche in caso di volume di affari massimo di 30mila euro annui, non è più possibile aderire al regime fiscale di vantaggio dei superminimi con tassazione al 5%, che resta in vigore solo nel caso in cui la posizione sia stata aperta entro il 2015, prima della riforma del Regime di Minimi che ha introdotto il regime forfettario. => Guida al regime forfettario Requisiti regime forfettario I requisiti richiesti per l'accesso al regime forfettario riguardano solo il reddito, che non deve superare il limite previsto per la categoria di attività...

Partite IVA inattive: chiusura senza costi

Controlli fiscali sui professionisti Va in pensione, dal 1° febbraio 2017, il codice tributo 8120 che finora doveva essere utilizzato nel modello F24 per il versamento della sanzione per omessa presentazione della dichiarazione di cessazione di attività, di cui all’articolo 35, comma 15-quinquies, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633. La motivazione, spiega l'Agenzia delle Entrate nella Risoluzione 7/E/2017 con la quale ha soppresso il codice tributo, è venuto meno il presupposto normativo che ne giustificava l'esistenza. Oggi, infatti, la chiusura della partita IVA d'ufficio per...

Chiusura Partita IVA: cosa cambia

Chiusura partita IVA Chiusura automatica per le partite IVA inattive di persone fisiche e società da almeno tre anni, senza necessità di dichiarazione di cessazione dell’attività. È quanto prevede il pacchetto di semplificazioni fiscali (art. 7-quater, c. 44 e 45 DL. 193/2016 convertito con modificazioni dalla L. 1 dicembre 2016, n. 225). => Partite IVA, i nuovi oneri fiscali 2017 Chiusura d'ufficio L'Agenzia delle Entrate potrà quindi chiudere d'ufficio le partite IVA inutilizzare, ovvero facenti capo a soggetti che, sulla base dei dati e degli elementi in proprio possesso, risultino non aver...

Partite IVA: avvisi dal Fisco su Spesometro

PEC Il Fisco italiano chiude il 2016 all’insegna della compliance e lo fa inviando 20.362 alert preventivi sulle operazioni IVA 2013 ad altrettanti professionisti ed imprese per i quali emergono delle differenze tra il volume d’affari dichiarato e l’importo delle operazioni comunicate dai loro clienti all’Agenzia delle Entrate con lo Spesometro. Queste partite IVA vengono ora invitate dal Fisco all'adempimento spontaneo ricorrendo al nuovo ravvedimento operoso. => Partite IVA, tempo di regolarizzare È quanto prevede il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate volto...

Aliquote contributive in Gestione Separata

Benefici contributivi Scendono di due punti percentuali, a partire dal 2017, per effetto delle disposizioni contenute nella Legge di Stabilità 2017, le aliquote contributive di professionisti titolari di partita IVA iscritti alla Gestione Separata INPS in via esclusiva. La misura è contenuta nell'ampio capitolo della legge di Bilancio 2017 dedicato agli interventi al sistema previdenziale pubblico obbligatorio. => Confronta con le aliquote Gestione Separata 2016 Scongiurato, almeno secondo il testo del Ddl approvato alla Camera, l'aumento di due punti percentuali per le aliquote della Gestione Separata...

Partite IVA, da gennaio trasferte fuori fattura

trasferte Le spese di viaggio e trasporto di un professionista, se acquistate direttamente dal committente, dal 2017 non costituiscono reddito da lavoro autonomo: lo prevede una norma inserita nel decreto fiscale, trasformato definitivamente in legge, che di fatto equipara i costi di viaggio delle trasferte delle partite IVA a quelle per alberghi e somministrazione di pasti e bevande. Si tratta di una misura di semplificazione fiscale, contenuta nell'articolo 7-quater, comma 5, del decreto 193/2016, che va a modificare l'articolo 54, comma 5, del Tuir, il testo unico delle imposte sui redditi (Dpr...

Il Decreto fiscale è legge

senato Sì definitivo del Senato alla legge di conversione del Decreto fiscale che contiene la rottamazione delle cartelle esattoriali, l'addio a Equitalia, la voluntary disclosure bis, l'abolizione degli studi di settore, nuovi adempimenti per le partite IVA: il governo aveva posto la questione di fiducia sullo stesso testo già passato alla Camera, Palazzo Madama ha approvato con 162 voti favorevoli, 86 voti contrari e un astenuto. Ricordiamo brevemente quali sono le principali misure della legge di conversione del Dl 193/2016. Rottamazione cartelle esattoriali: definizione agevolata delle...

Partite IVA, i nuovi oneri fiscali 2017

Business Comunicazioni IVA trimestrali con i dati di tutte le fatture emesse e nuova comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche, anche in questo caso ogni tre mesi: sono i nuovi adempimenti per le Partite IVA previsti dal Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2017, su cui il Governo ha posto il voto di fiducia al Senato per l'approvazione definitiva. In pratica, otto nuovi adempimenti per i titolari di Partita IVA (entrambe le scadenze prima erano annuali), che scendono quindi sul piede di guerra: con un'iniziativa senza precedenti, i commercialisti hanno indetto per il...

X
Se vuoi aggiornamenti su Partite IVA

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy