Modello 770

770
Il Modello 770 è un documento che i sostituti d'imposta (i datori di lavoro o gli enti di previdenza che per legge sostituiscono il contribuente nei rapporti con il Fisco trattenendo le tasse relative a compensi, salari e pensioni) devono presentare all'autorità competente per la dichiarazione dei redditi. Tramite questa dichiarazione annuale, dunque, questi soggetti devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle ritenute operate in ciascun periodo di imposta: i totali imponibili e i contributi versati ai fini pensionistici, di TFR e TFS, del Fondo Credito, dell’Enpdep.

Istruzioni: che cosa si deve fare

Sulla base dei dati da comunicare e dei quadri da compilare, la dichiarazione si compone di due modelli:
  • 770 Semplificato.
Questo modello viene utilizzato dai sostituti d'imposta, comprese le amministrazioni statali, per comunicare i dati fiscali dei contribuenti, relativi alle ritenute operate nell'anno solare precedente. Nello specifico, deve contenere i dati relativi alle certificazioni rilasciate ai contribuenti (redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati), alle indennità di fine rapporto, ai redditi di lavoro autonomo, alle prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione e alle provvigioni.
  • 770 Ordinario.
Devono compilare e presentare questo ulteriore modulo sempre i sostituti d'imposta, gli intermediari e altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti. In questo caso si devono comunicare i dati relativi alle trattenute operate sui dividendi, sui proventi di partecipazione, sui redditi di capitale, sulle operazioni di natura finanziaria e sulle indennità di esproprio. Affianco a questi, vanno anche inseriti i dati sui versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti di imposta utilizzati. Di norma, e sempre a seconda dei dati che si devono trasmettere, un soggetto può presentare uno solo o entrambi i modelli, che vanno inviati per via telematica direttamente o tramite un intermediario abilitato (professionisti, associazioni di categoria, CAF, ecc...). Se si opta per l’invio diretto, l’Agenzia delle Entrate ricorda che occorre utilizzare il servizio Fisconline, se la dichiarazione da effettuare riguarda un numero non superiore a 20 di soggetti, o il servizio Entratel, se invece i soggetti sono superiori a 20. Dunque, sulla base delle informazioni fin qui fornite, i soggetti che sono tenuti a consegnare il Modello 770 sono:
  • Le società di capitali ed enti commerciali a esse equiparate (pubblici e privati) che risiedono nel territorio dello Stato;
  • Gli enti non commerciali, sia pubblici (Regioni, Province, Comuni) e privati residenti nel territorio;
  • Le associazioni non riconosciute, consorzi, aziende speciali;
  • Le società e enti di ogni tipo, con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio dello Stato;
  • I trust;
  • I condomini.


Scadenze

Entrambi i modelli devono essere consegnati online entro il primo agosto 2016, salvo proroghe dell'ultima ora. È bene, in ogni caso, tenere sott'occhio lo scadenzario fornito dall’Agenzia delle Entrate poiché tali dati potrebbero subire delle variazioni.

Dichiarazioni dei redditi 2016: i software online

Fisco online Contribuenti e intermediari in possesso delle credenziali Fisconline/Entratel possono, semplicemente scaricando l’applicazione web dedicata alla dichiarazione dei redditi precompilata, scaricare il modello UNICO PF predisposto dall'Agenzia delle Entrate, per controllare le informazioni già inserite ed eventualmente compilare i campi mancanti o da modificare. => Entratel e Fisconline: guida alla registrazione Allo stesso modo società di persone e sostituti d’imposta possono accedere ai software di compilazione dei modelli UNICO SP e il modello 770 Ordinario e Semplificato per...

Modelli 770/2016, ancora modifiche

Professionisti tasse Modificati i modelli 770/2016 Semplificato e Ordinario da parte del l’Agenzia delle Entrate. Le modifiche ai modelli 770 e alle relative specifiche tecniche sono state approvate con il provvedimento del 4 maggio 2016 per correggere alcuni errori materiali riscontrati successivamente alla pubblicazione dei modelli di dichiarazione sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. => 770: modello, istruzioni e novità 2016 Tra le novità dei nuovi modelli 770/2016 l'integrazione del prospetto/quadro SY “Somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e ritenute da...

770/2016 Ordinario e Semplificato, le specifiche

Istruzioni invio telematico Pubblicate dall'Agenzia delle Entrate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nel modello 770/2016 Ordinario e Semplificato (anno d’imposta 2015), adempimento che può essere effettuato sia direttamente dai sostituti d'imposta, che tramite intermediari autorizzati. => 770: modello, istruzioni e novità 2016 In particolare sono due i provvedimenti con i quali l'Agenzia ha approvato le specifiche tecniche dei modelli 770, il numero 45477/2016 e il numero 45506/2016, rispettivamente per la dichiarazione Ordinaria e quella Semplificata. Sostituti...

Modello 770/2016, novità e scadenze

Dichiarazione dei redditi Uno dei documenti fondamentali per la dichiarazione dei redditi è il modello 770, che deve essere presentato dai sostituti d'imposta (datori di lavoro e enti pensionistici, amministrazioni dello Stato, ecc.), annualmente, per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi a: le ritenute operate in ciascun periodo di imposta; i versamenti eseguiti; i crediti; le compensazioni operate; i dati contributivi e assicurativi. => 770: modello, istruzioni e novità 2016 Sulla base dei dati da comunicare e dei quadri da compilare, la dichiarazione si compone di due...

Omissione contributiva: retroattività e onere della prova

Sentenza Cassazione Con la sentenza n. 7884/2016, la Corte di Cassazione ha chiarito se le nuove disposizioni sull'omissione contributiva vanno applicate, o meno, in maniera retroattiva. Il riferimento è all’articolo 10 bis del D.Lgs n. 158/2015: secondo la Cassazione le previsioni che vi sono contenute non sono retroattive per cui, ai fini della punibilità penale dell’omissione contributiva, non è più richiesta la prova della certificazione. => Contributi non versati: le sanzioni alle imprese Si tratta di disposizioni più severe di quelle applicate in passato e, proprio perché sfavorevoli al...

Dichiarazione dei redditi 2016, i modelli definitivi

Dichiarazione fiscale Stagione dichiarativa 2016 alle porte: l'Agenzia delle Entrate pubblica i modelli definitivi (e istruzioni) di Certificazione Unica, 730, 770 e IVA per la dichiarazione dei redditi, tutti approvati attraverso sette diversi provvedimenti che recepiscono le novità normative in vigore da quest'anno, a partire dalle spese sanitarie nel 730 precompilato con relative scadenze. Pubblicate anche le bozze per 204 Studi di Settore. Di seguito, una panoramica di tutti i modelli. => Dichiarazione dei redditi: le novità CU e 730/2016 Certificazione Unica Sono disponibili il modello...

730 precompilato dal Fisco: le novità 2016

orlandi In audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull’Anagrafe Tributaria e sulla razionalizzazione delle banche dati pubbliche in materia economica e finanziaria, il direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi ha illustrato il futuro della dichiarazione dei redditi: nel 2016 il modello 730 precompilato sarà più ricco e completo. => 730 precompilato con spese sanitarie dal 2016 Modello 730 Il modello 730 si arricchirà di informazioni, non solo relative alla spese sanitarie e ai relativi rimborsi: si pensa infatti di includere anche gli oneri che negli...

Autonomi: Certificazioni Uniche in scadenza

Lavoro autonomo In arrivo la scadenza per le Certificazioni Uniche degli autonomi, la cui scadenza è stata prorogata al 21 settembre, rispetto all'iniziale scadenza del 31 luglio, dal Dpcm 28 luglio 2015 che ha fatto slittare la data per la trasmissione dei modelli 770/2015. Si tratta dell'invio telematico delle CU (Certificazioni Uniche) relative a categorie reddituali non dichiarabili mediante il modello 730, ovvero: redditi di lavoro autonomo derivanti dall’esercizio abituale di arti o professioni, provvigioni e così via, corrisposte dai sostituti d’imposta nel 2014. => CU 2015 autonomi: la...

CU 2015 autonomi con proroga

CU 2015 Con la proroga per la presentazione del modello 770/2015 al 21 settembre, slittano alla stessa data anche i termini per l'invio telematico da parte dei datori di lavoro all'Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche (CU) relative ai professionisti autonomi. La stessa Agenzia aveva infatti chiarito che la scadenza per l’invio della Certificazione Unica per gli autonomi e gli altri percipienti coincide con il termine per la presentazione del modello 770. => CU 2015: scadenze, istruzioni e sanzioni per sostituti d’imposta Scadenza CU Ricordiamo infatti che la scadenza per...

Bonus IRPEF nel Modello 770

Bonus IRPEF Con il la dichiarazione dei redditi 2015 debutta per la prima volta nel modello 770 il Bonus IRPEF di 80 euro in busta paga che determinati lavoratori hanno ottenuto nel corso dell'anno d'imposta 2014. Alcuni chiarimenti in merito all’applicazione del credito previsto per l’anno 2014 dall’articolo 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, concernente la “Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati”, sono stati forniti dall'Agenzia delle Entrate con le  Circolari n. 8/E/2014 e n. 9/E/2014. => Bonus IRPEF: le nuove regole per recuperare il...

X
Se vuoi aggiornamenti su Modello 770

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy