Certificazione Unica: come chiedere il CUD all’INPS per posta

Come richiedere il CUD INPS anche senza l'utilizzo della PEC, via posta elettronica ordinaria.

Email

In arrivo la scadenza relativa alla certificazione unica dei redditi da lavoro dipendente, pensione e assimilati (CUD, dal 2015 CU): entro il 28 febbraio i datori di lavoro e gli Enti pensionistici devono consegnare il CUD in duplice copia al contribuente. Nel caso dell’INPS, la certificazione può essere richiesta anche via posta elettronica ordinaria (non certificata).

CUD INPS via posta ordinaria

Per richiedere all’INPS il proprio CUD, l’istanza va inviata all’Istituto all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it allegando copia dell’istanza digitalizzata e debitamente firmata e copia digitalizzata fronte/retro di un documento di riconoscimento valido.

=> CUD: Modello CU 2015 versione ufficiale

La richiesta può essere inviata direttamente o rivolgendosi a dei professionisti abilitati all’assistenza fiscale che abbiano stipulato con l’Istituto la convenzione per la trasmissione dei modelli RED. Ricordiamo che è possibile chiedere all’INPS anche l’invio del CUD in formato cartaceo al proprio domicilio, contattando il numero verde 800.434320 e comunicando il proprio nome e cognome e la data di nascita. L’Istituto invierà poi, all’indirizzo comunicato dal richiedente, il modello CUD.

=> CUD INPS: online, cartaceo, a casa

CUD INPS telematico

Ogni anno l’INPS rende disponibili i CUD in modalità telematica: la certificazione unica è reperibile, previa identificazione tramite PIN, nella sezione Servizi al cittadino del portale istituzionale, dove può essere visualizzata e stampata dall’utente.

=> Leggi come ottenere il PIN INPS dispositivo

CUD INPS via PEC

Diversamente, nel caso sia stato comunicato all’INPS un indirizzo valido di posta elettronica certificata CEC-PAC, il CUD INPS viene recapitato alla casella PEC corrispondente. Nel caso sia necessario chiedere l’invio del CUD via PEC, l’indirizzo al quale inoltrare la domanda è richiestaCUD@postacert.inps.gov.it.

CUD INPS cartaceo

L’INPS mette poi a disposizione alcune modalità alternative per la ricezione del CUD, a fronte della facoltà prevista dal legislatore di richiedere la trasmissione del CUD in forma cartacea utilizzando i seguenti canali:

  • servizio erogato dalle Strutture dell’Istituto, dove è disponibile almeno uno sportello dedicato al rilascio cartaceo del CUD;
  • postazioni informatiche self service istituite presso tutte le Strutture territoriali dell’Istituto e utilizzabili dagli utenti in possesso di PIN per stampare il proprio CUD;
  • patronati, CAF, professionisti abilitati all’assistenza fiscale in possesso di PIN e di certificato Entratel che possono visualizzare e stampare il CUD previa acquisizione di una specifica delega o mandato di assistenza;
  • Comuni ed altre PP.AA. abilitate, ovvero che abbiano sottoscritto un protocollo con l’Istituto per l’attivazione di un punto cliente di servizio;
  • uffici postali appartenenti alla rete “Sportello Amico” in adesione al progetto “Reti Amiche” promosso nel 2008 dal Ministero della Pubblica Amministrazione e Innovazione con lo scopo di facilitare l’accesso dei cittadini ai servizi della Pubblica Amministrazione e di ridurre i tempi delle procedure burocratiche;
  • Sportello Mobile per utenti particolarmente disagiati come ultraottantacinquenni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione in possesso del codice personale fornito con apposita comunicazione dell’Istituto possono, il CUD può essere richiesto a domicilio contattando un operatore della Sede territorialmente competente al numero telefonico indicato nella comunicazione;
  • anche i pensionati residenti all’estero possono richiedere la certificazione a domicilio fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale, ai seguenti numeri telefonici dedicati 06.59054403 – 06.59053661 – 06.59055702, con orario 8.00 – 19,00 (ora italiana);
  • spedizione del CUD al domicilio del titolare facoltà concessa a tutti gli utenti dal comma 114 dell’articolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, in caso di richiesta e di dichiarata impossibilità di accedere alla certificazione, direttamente o delegando altro soggetto, mediante i servizi sopra elencati l’Istituto provvederà ad inviare il CUD a domicilio e per lo scopo ha attivato il numero verde 800.43.43.20 in aggiunta ai già esistenti numero verde 803.164 per i telefoni fissi e 06164164 per i telefoni cellulari.

X
Se vuoi aggiornamenti su Certificazione Unica: come chiedere il CUD all'INPS per posta

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy