Addio Asterisk per utenti Skype

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Skype non rinnoverà l'accordo con Digium per lo sviluppo di Asterisk, software famoso per costituire un ponte tra Skype e i sistemi PBX basati su Asterisk.

Fumata nera: Digium si prepara togliere la spina a Skype for Asterisk, popolare software open source in grado di interfacciare i sistemi Asterisk PBX per il popolare programma VoIP. Il software sarà in vendita fino al 26 luglio 2011. Digium rende noto che: «Skype ha deciso di non rinnovare l’accordo che ci permette di produrre questo software proprietario. Pertanto, le vendite e l’attivazione di Skype for Asterisk cesseranno il 26 luglio 2011.

Questo cambiamento non coinvolgerà per ora gli utenti Skype per Asterisk: il supporto sarà garantito per due anni, fino al 26 luglio 2013.

Skype per Asterisk è stato accolto fin dalla sua prima apparizione nel 2008 con grande entusiasmo, in quanto in grado di connettere il VoIP di Skype ai centralini aziendali, passando per le soluzioni PBS Asterisk; ciò si traduce in costi più contenuti rispetto ai sistemi tradizionali, sia come investimento iniziale che come costi di gestione.

Ecco le dichiarazioni ufficiale di Skype: «Skype made the decision to retire Skype for Asterisk several months ago, as we have prioritized our focus around implementing the IETF SIP standard in our Skype Connect solution. SIP enjoys the broadest support of any of the available signaling alternatives by business communications equipment vendors, including Digium. By supporting SIP in favor of alternatives, we maximize our resources and continue to reinforce our commitment to delivering Skype on key platforms where we can meet the broadest customer demand».

In pratica, Skype ha deciso di focalizzarsi sul altre priorità, in primis lo standard SIP, puntando sulla sua soluzione Skype Connect.

Digium, pertanto, non ha ora più l’autorizzazione a proseguire lo sviluppo del software, fattore che segnerà un cambiamento per la comunicazione aziendale su VoIP, mettendola ora più che mai nelle mani di Microsoft.

Al momento non si conoscono i progetti di casa Redmond in merito alla comunicazione business, ma Skype potrebbe trovare una collocazione strategica nell’ecosistema Microsoft, risultando anche migliore di altre soluzioni concorrenti.