Le applicazioni Linux girano su Windows con Ulteo

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Annunciata da Ulteo l'uscita del software UVD versione beta, che consente di far girare il kernel di Linux come se fosse un processo nativo di Windows, quindi con accesso all'hardware e alte velocità

È la novità del momento: nasce un nuovo prodotto open source gratuito targato Ulteo, la giovane società francese che ha recentemente reso accessibile via Web la suite OpenOffice e una completa distribuzione di Linux.

Stiamo parlando di Ulteo Virtual Desktop (UVD), il software che consente di eseguire molte dei programmi per Linux anche su piattaforme Windows.

La nuova applicazione di Ulteo utilizza la tecnologia coLinux (Cooperative Linux), che fa girare il kernel di Linux come un qualsiasi processo di Windows, così da avere l’accesso completo all’hardware.

Non una soluzione di virtualizzazione, quindi, seppur molto simile, e in più con il vantaggio di raggiungere velocità di esecuzioni paragonabili a quelle dei programmi nativi.

UVD trova utilità in quegli ambienti aziendali in cui si vuole, o si deve, utilizzare sia applicazioni Linux che Windows sullo stesso desktop, ma senza aggiungere complessità derivate da soluzioni come il dual booting o la virtualizzazione.

Il software include una distribuzione completa di Linux, installando una toolbar dalla quale poter lanciare i programmi Linux già inclusi in UVD quali Firefox, Thunderbird, OpenOffice e il client di instant messaging Kopete. È anche possibile scaricare ed installarne di nuovi.

Ciascuna applicazione Linux lanciata da UVD può accedere alla cartella Documenti di Windows, e include il supporto audio e per la stampa, funzionalità di aggiornamento automatico delle applicazioni e di sincronizzazione dei documenti tra i vari sistemi Ulteo utilizzati.