Google & Postini, ecco i primi frutti

di Claudio Mastroianni

scritto il

Sfruttando la recente acquisizione, il colosso di Mountain View lancia nuovi prodotti indirizzati alle aziende e dedicati alla sicurezza delle e-mail

Era già stato detto: con l’acquisizione di Postini da parte di Google, l’offerta di Mountain View indirizzata alle aziende si sarebbe ampliata, abbracciando anche gli aspetti della sicurezza nelle comunicazioni.

E così è stato: dopo l’integrazione del know-how di Postini all’interno di Google Apps, ora la compagnia del noto motore di ricerca si appresta a offrire nuovi servizi indirizzati anche a chi non utilizza Gmail come proprio sistema di posta elettronica. I prodotti ideati dagli esperti di Mountain View saranno tre, e si differenzieranno per le funzionalità offerte oltre che per il prezzo.

Come base, Mountain View offrirà un sistema di filtraggio mail contro spam e malware, denominato Google Message Filtering, al costo di 3 dollari all’anno per ogni utente che lo utilizzi. Per 12$ l’anno, invece, Google Message Security aggiungerà all’offerta base anche un controllo antivirus e un sistema per prevenire il furto di dati e l’invio di contenuti non previsti dalle policy aziendali.

L’offerta di punta di Mountain View (al costo annuale di 25 dollari per utente) aggiunge infine anche la possibilità di archiviazione e ricerca dei messaggi e-mail, in maniera da permettere all’azienda di essere in regola con le più recenti normative sulla privacy e la gestione dei dati personali.

Servizi che, integrandosi con sistemi concorrenti di terze parti come Microsoft Exchange, rischiano di cannibalizzare gli applicativi on-line di Google? Non secondo il colosso della ricerca: «Secondo noi, una volta che prenderanno confidenza con questi prodotti… gli utenti si troveranno talmente bene che decideranno di passare a Google Apps».

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!