iPhone: in arrivo la terza generazione?

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

L'ultimo aggiornamento per iPhone non ha portato con sé grosse novità, eppure, una stringa di testo scovata all'interno del nuovo firmware sembra indicare il rilascio di nuovi modelli

L’ultimo aggiornamento del firmware dell’iPhone, giunto ora alla versione 2.2.1, ha risolto alcuni bug importanti e migliorato la stabilità del sistema, ma non ha portato con sé novità di rilievo come la tanto sospirata funzionalità copia/incolla. Ad una attenta analisi, sembra però contenere gli indizi per l’avvento di una terza generazione di melafonini.

È il sito MacRumors.com a rivelare la scoperta: all’interno del nuovo firmware, nascosta tra i tag di una porzione di codice XML, sarebbe presente la stringa “iPhone2,1”, chiaro riferimento ad un fantomatico nuovo modello di iPhone.

Ogni modello di iPhone è dotato di un proprio codice identificativo: la prima generazione, dotata di connettività EDGE, era infatti nota come iPhone 1,1 mentre la seconda, quella dotata di connettività 3G, è identificata dalla stringa “iPhone1,2”. Il passaggio alla versione 2.1 farebbe quindi pensare ad un vero e proprio salto generazionale.

Al momento le ipotesi si sprecano: c’è chi parla dell’adozione di una CPU multi core, chi invece di una GPU di ultima generazione, anch’essa dotata di più core, mentre alcuni scommettono sull’adozione dei protocolli HSDPA e HSUPA. Per notizie più ufficiali non resta che attendere il prossimo WWDC.

Un iPhone di terza generazione potrebbe dare nuova linfa vitale alle vendite nel settore mobile, anch’esso penalizzato dalla recessione che ha investito l’economia a livello globale. Secondo una ricerca condotta da ABI Research, il mercato dei dispositivi mobili avrebbe subito nella seconda metà del 2008 un forte ribasso.

Tuttavia, il mercato legato agli smartphone non sembra essere stato troppo colpito dalla crisi, cosi come Apple, che ha visto le vendite legate all’iPhone aumentare di circa un punto percentuale.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay