Tratto dallo speciale:

Telefonia mobile 2009, previsto calo del 9%

di Noemi Ricci

scritto il

La crisi economica tocca anche il mercato della telefonia mobile: questo l'allarme lanciato dagli analisti di Strategy Analytics, che prevedono per il 2009 un calo del 9%

Nonostante i segnali positivi provenienti da Apple e dall’ICT nelle imprese italiane, la crisi sembra farsi sentire sempre di più. Lo sanno bene perfino Microsoft, Google e Yahoo!. E Nokia.

L’ultimo allarme, lanciato da Strategy Analytics, riguarda il mercato della telefonia mobile che secondo gli analisti subirà un calo del 9% nel 2009.

Un settore che solo nel lontano 1983 aveva subito un calo simile, ma che dal 2001 non aveva mai dato accenni di flessione.

Un 2009 difficile, dunque, quello che attende il mercato dei cellulari. Il primo trimestre sarà, secondo le previsioni, particolarmente debole: non supererà quota 1,08 miliardi di unità vendute, contro l’1,18 miliardi venduti nel 2008, un calo dunque del 6%.

Anche un big della telefonia mobile come Nokia ha dichiarato di prevedere un calo del 10% nel 2009.

Un rallentamento dovuto al “dopo feste” nei mercati più sviluppati, non compensato dalle vendite derivanti dai festeggiamenti per il nuovo anno cinese in Asia, che saranno molto minori degli anni passati.

Inoltre, secondo Strategy Analytics, le difficoltà starebbero ora raggiungendo anche il settore dei telefoni cellulari perché, se inizialmente i consumatori hanno preferito risparmiare sulle spese più ingenti quali le auto, ora l’aggravarsi della crisi porterà a tagliare le spese anche sugli acquisti più contenuti.