Cellulari NFC: nuove specifiche ETSI

di Redazione PMI.it

scritto il

Mobilità wireless a corto raggio in versione Near Field Communications: ok dall'ETSI ai primi standard software per la telefonia mobile

L’ETSI (European Telecommunications Standards Institute) ha compiuto un nuovo passo nel complesso processo di standardizzazione della tecnologia wireless a corto raggio NFC (Near Field Communications) per dispositivi mobili.

L’Organismo europeo ha infatti rilasciato nei giorni scorsi le prime specifiche HCI (Host Controller Interface), ossia i protocolli software per un’interfaccia comune per cellulari, tale da consentire la comunicazione tra chip NFC e Sim Card. Lo scorso anno, invece, erano state rilasciate le specifiche hardware SWP (Single Wire Protocol) per l’interconnessione di Sim e chip.

Un passo decisivo, che potrebbe concretamente dare il via alla produzione su larga scala di una nuova generazione di terminali mobili multi-funzione, abilitati ai servizi contactless come ad esempio i pagamenti via mobile.

Considerato che le nuove specifiche software consentiranno l’interoperatività fra chip NFC e Sim card, si presuppone un ulteriore espansione dell’utilizzo delle applicazioni NFC anche alle periferiche dotate di memory card.

La tecnologia comunemente considerata come l’Rfid dei cellulari, potrebbe essere realtà in tempi meno nebulosi del previsto quindi: il 22 febbraio sono stati selezionati gli standard da rilasciare e al momento sono già 13 le società della Gsm Association pronte a sperimentare le nuove applicazioni mobili NFC, che ora potranno beneficiare di protocolli comuni.