Tratto dallo speciale:

iPhone 3G entro pochi mesi

di Redazione PMI.it

scritto il

Nel 2008 vedrà la luce l'iPhone 3G, in grado di supportare reti UMTS e probabilmente HSDPA. Gia ora tra gli smartphone di punta per gli utenti business, sarà ancora più performante

Era quanto attendevano tutti i fedelissimi dello smartphone di casa Apple: già dal 2008, quindi entro pochi mesi, l’iPhone supporterà le connessioni mobili di terza generazione, superando la barriera dell’EDGE (2,5G).

Lo ha confermato ieri il numero uno di At&t, società partner di Apple, nel corso di un convegno al Churchill Club di Santa Clara in California. Riferendosi all’iPhone, Randall Stephenson ha dichiarato che la versione 3G arriverà il prossimo anno, senza però aggiungere nulla sui dettagli di prezzo.

Il terminale dovrebbe quindi essere in grado di rimanere competitivo sul mercato anche quando lo scenario sarà dominato dai network 3 e 3,5G, le più diffuse in soprattutto in Europa.

Quel che ci si chiede ora, però, è se oltre all’UMTS sarà supportato anche l’HSDPA. Il CEO di At&t non ha rilasciato dichiarazioni in merito, ma è ben noto che il provider (che ha l’esclusiva sugli iPhone negli Usa) possiede un network HSDPA in grado di raggiungere velocità fino a 3,6 Mbps. Ciò lascia quindi ben sperare.

Quel che è certo è che, risolti i problemi tecnici (durata della batteria, ecc.) l’iPhone 3G è destinato ad espandere la propria popolarità, in virtù delle nuove funzioni e servizi in grado di supportare e della possibilità di utilizzarlo ovunque, con qualunque copertura di rete disponibile.

Il supporto 3G sarà, nei prossimi mesi, un incentivo in più anche per aziende e manager in mobilità, che sono gli acquirenti più fedeli dello smartphone, ad oggi preferito ai rivali Blackberry e Nokia.
Recenti stime iSupply ipotizzavano vendite pari a 4,5 milioni di terminali entro fine 2007 e ben 30 milioni entro il 2011. Il nuovo annuncio potrebbe far lievitare quest’ultima cifra considerato che nel mondo gli utenti 3G sono già adesso 200 milioni (dati GSM Assoication).

A tutto questo si aggiungono le ulteriori potenzialità offerte dalla compatibilità con Mac Office 2008, la suite per ufficio di Microsoft per Mac che sarà in grado di esportare i PowerPoint su iPhone.

Secondo alcune indiscrezioni il nuovo iPhone potrebbe essere dotato anche di un design più innovativo, nonchè di una memoria interna da 16 GB e GPS integrato. Staremo a vedere, intanto il mercato resta in attesa del prossimo MacWorld di San Francisco (15-18 gennaio 2008), nel corso del quale lo stesso Steve Jobs potrebbe stupire il mondo presentando l´iPhone di ultima generazione.