Dell e HP: sfida per i notebook business

di Paolo Iasevoli

scritto il

Due tra i maggiori produttori di computer del mondo lanciano contemporaneamente nuovi modelli di PC portatili dedicati alle utenze business, con novità su entrambi i fronti

Novità importanti dai big player del settore PC, che spostano la sfida sui notebook indirizzati ai business men.

L’estate, infatti, aveva visto il duello incentrarsi principalmente sui server, con IBM e AMD a contendersi la preziosa fetta di mercato. Adesso cambiano gli attori, cambia il palcoscenico, ma la musica resta invariata.

Settembre sembra essere il mese dei notebook, con Dell e HP impegnate in un duro confronto a distanza, portato avanti con filosofie differenti. Forte dei brillanti risultati economici raggiunti, Dell continua imperterrita nel suo cammino di rinnovamento, lasciandosi definitivamente la crisi alle spalle.

E questo cammino passa anche per i PC portatili, rappresentati dal nuovo Precision M6300 che sostituisce l’M90 affiancando l’M4300, lanciato a inizio anno. Dell definisce questa gamma di prodotti come Mobile Workstastion, evidenziando le caratteristiche dei notebook, senza fronzoli e pensati espressamente per il lavoro.

L’M6300 sarà basato sul nuovo processore Core 2 Duo di Intel e sarà venduto sia con Windows Vista che con XP. Bisognerà attendere Novembre per vedere anche su questo modello un sistema operativo Linux, nello specifico Red Hat 5.1, nonostante Dell avesse in passato annunciato che la sua filosofia “open source” non sarebbe approdata sui computer destinati alle imprese.

Per quanto riguarda lo storage, oltre al tradizionale HD SATA da 200 GB, un hard disk da 120 GB con funzioni di criptaggio o una memoria flash da 32 GB targata SanDisk.

Memoria SSD anche per HP, seppure ancora non disponibile per i nuovi modelli presentati ieri a New York: HP Compaq 6520s, HP Compaq 6720s e HP Compaq 6820s, tutti dedicati alle utente professionali e anch’essi basati su Intel Core 2 Duo. Per vedere un drive flash su questi modelli bisognerà attendere ancora, ma l’opzione è già disponibile per le linee HP Compaq 2710p, 2510p, 6910p e 8000, che potranno contare su un una memoria SSD da ben 64 GB.

Per il resto, la parola d’ordine di HP sembra essere mobilità. Oltre ai notebook, infatti, è stata presentata anche la nuova gamma di dispositivi mobili iPaq, tra cui 2 personal organizer e soprattutto i 2 smartphone iPAQ 600 e 900, con cui la società di Palo Alto intende rinnovare il suo impegno nel settore degli handheld device destinati ai mobile worker.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay