Condomini minimi ed ecobonus 110%

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Carlo chiede

Un condominio riconducibile ad un solo proprietario (privato), che procede ad una ristrutturazione con relativa riqualificazione, può beneficiarne per l’intero edificio o al massimo per due unità? L’edificio si può considerare un condominio di fatto o minimo anche se non formalmente istituito?

Barbara Weisz risponde

Direi che nel caso esposto sia possibile utilizzare la detrazione fiscale al 110% per lavori di riqualificazione energetica  (fra quelli ammessi all’Ecobonus plus di cui all’articolo 119 del dl Rilancio: isolamento termico, climatizzazione e via dicendo) effettuati in tutto il condominio e per tutte le unità immobiliari che lo compongono.

Il fatto che il condominio sia interamente di proprietà di una singola persona invece che di un’impresa, non rileva, purché si tratti di un vero condominio, ossia una struttura divisa in più unità abitative con spazi comuni.

Non c’è bisogno che ci sia un atto giuridico che lo qualifichi come tale.  Lo precisa la sentenza di Cassazione 14813 in base alla quale «un condominio esiste per la sola presenza di un edificio in cui vi sia una separazione della proprietà per piani orizzontali, a prescindere dalla approvazione di un regolamento di condominio e dalla completezza e validità dello stesso».