HTC Touch Pro2: touchphone con tastiera estesa votato alla comunicazione

di Marco Mattioli

scritto il

HTC Touch Pro2 è un terminale dichiaratamente rivolto alla comunicazione nelle sue più moderne espressioni, riaffermando però anche la centralità della fonia con una sezione audio di grande qualità, adatta anche allo svolgimento di conferenze

HTC Touch Pro2 è un terminale che offre caratteristiche e funzionalità che ben si adattano a diversi ambienti e situazioni di lavoro. Il sistema operativo su cui si basa è Windows Mobile 6.1 Professional, in linea con la tradizione di HTC. Lo schermo sensibile al tocco e la comoda tastiera estesa integrata sono due specifiche che conferiscono al terminale versatilità e flessibilità. Viene perciò facilitata la scrittura di messaggi, anche di una certa complessità, per riuscire a rispondere prontamente e senza incertezze a qualsiasi email, sfruttando i tasti ben distanziati e disposti su 5 righe.

Il touchscreen da 3,6 pollici è tra i più ampi della categoria e la risoluzione di 480×800 punti favorisce la fruizione di ogni genere di contenuto, grazie anche alla possibilità di inclinarlo. E se ciò non bastasse, una comoda barra di controllo dello zoom fa ingrandire a piacimento immagini, pagine web e mappe. La casa madre ha rivolto particolare attenzione alla gestione delle telefonate, che nei cellulari business rischia oggi di passare in secondo piano rispetto ad altri elementi.

Basti considerare Straight Talk, un’innovativa tecnologia che consente di ottenere una sezione vivavoce di qualità elevata, potendo tenere chiamate in conferenza con un suono cristallino e potente, oltre al microfono capace di ridurre al massimo i rumori di fondo. Lo svolgimento di tale attività risulta inoltre facilitato dall’immediatezza con la quale è possibile proporre inviti od aderire ad una richiesta di partecipazione. Venendo alle specifiche tecniche, il processore Qualcomm da 528 MHz garantisce un’appropriata potenza di calcolo, coadiuvato adeguatamente da 288 MB di memoria RAM e 512 di ROM, espandibile mediante lo slot di tipo micro SD. Peso e dimensioni non possono che risentire della generosità dello schermo e della tastiera QWERTY: 175 grammi per 116 x 59,2 x 17,25 millimetri non gli consentono di essere annoverato tra i palmari meno ingombranti.

La connettività di rete è quanto di meglio si possa attualmente chiedere: GSM/GPRS/EDGE quadribanda e HSPA/WCDMA agevolano l’uso del terminale in pratica ovunque, parallelamente alla velocità massima in upload di 2 Mbps ed in download di 7,2 Mbps. Completano il comparto le interfacce Wi-Fi sino a 54 Mbps e Bluetooth 2.0 con EDR e A2DP per collegare auricolari e cuffie stereo senza fili. Ormai immancabile la disponibilità del modulo GPS abbinabile ai più diffusi software di navigazione satellitare, mentre appare peculiare la presa di uscita video.

La fotocamera principale ha la risoluzione di 3,2 Megapixel ed è dotata di autofocus; quella secondaria è invece di tipo VGA per conformarsi allo standard delle videochiamate. La radio FM stereo è una presenza sempre gradita, sia per ascoltare le ultime notizie che per prendersi una pausa ascoltando qualche brano musicale. La batteria agli ioni di litio ha la capacità di 1500 mAh e permette di raggiungere l’autonomia massima di circa 420 minuti in conversazione ed in standby di 450 ore, valori che consentono di coprire senza patemi un’intera giornata di lavoro, anche in caso di utilizzo intensivo. HTC Touch Pro2 si pone dunque all’attenzione come potente strumento di comunicazione per soddisfare ogni genere di esigenza professionale.