Spopolano i domini .eu anche tra le Pmi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Mentre si avvicina il terzo compleanno, il dominio .eu supera i 3 milioni di utenti registrati e si conferma in piena espansione, anche tra le Pmi. Oggi al quarto posto tra i domini Internet europei, ma ancora nono a livello mondiale

L’obiettivo è stato raggiunto. Il dominio .eu, creato per agevolare l’identificazione delle applicazioni web presenti in Europa e meglio sfruttare tutte le possibilità offerte in questo contesto, ha raggiunto una popolarità significativa.

Ad annunciare il traguardo raggiunto in una nota ufficiale, il registro europeo dei domini Eurid. Il numero complessivo di domini .eu registrati – sforando il tetto dei 3 milioni – ha infatti raggiunto il quarto posto in termini di diffusione per quanto riguarda i domini a livello europeo, attestandosi invece al nono a livello mondiale.

Queste ragguardevoli posizioni sono rafforzate dai commenti e dalle considerazioni espresse dai proprietari dei domini stessi. Il “punto eu” rappresenta l’identità internet europea per eccellenza e considerato moderno e innovativo.

La loro applicazione non riguarda solamente grandi aziende presenti in più paesi, ma anche le Pmi che vogliono avvicinarsi o beneficiare delle iniziative europee, e singoli cittadini.

Come dichiarato dal Commissario Ue Viviane Reding, il dominio .eu «stato adottato da un numero sempre maggiore di piccole e medie imprese come elemento integrante della loro identità societaria».

Per quanto riguarda la distribuzione nei vari paesi, lo scettro dei domini registrati spetta alla Germania (30%), con un vantaggio ragguardevole rispetto a Olanda (14%), Gran Bretagna (12%), Francia (8%) e Polonia (6%). L’Italia resta purtroppo in coda con appena 161 mila domini .eu registrati.