Hacker colpisce siti Icann e Iana

di Marianna Di Iorio

scritto il

I due siti che controllano l'assegnazione dei numeri IP e dei domini hanno subito un attacco da parte di un gruppo di hacker turchi

A pochi giorni dal via libera rilasciato dall’Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers) sulla creazione di desinenze per i domini Web, il sito dell’organizzazione, così come quello di Iana (Internet Assigned Numbers Authority), ha subito un attacco da parte di un gruppo di hacker turchi.

L’attacco che ha colpito entrambi i siti è stato anche rivendicato attraverso questo messaggio: «you think that you control the domains but you don’t! Everybody knows wrong. We control the domains including ICANN! Don’t you believe us?». In sostanza, il gruppo si prende gioco della capacità delle organizzazioni di avere il pieno controllo sui nomi e i numeri assegnati in Rete.

L’indirizzo dell’Icann è stato dirottato verso un altro sito, atspace.com, dove il gruppo ha rilasciato la propria firma.

L’allarme è stato lanciato dal Cnipa, il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione. «Alcune fonti – ha affermato il Centro – riportano la notizia di un attacco di tipo domain hijacking contro i siti Web dell’Internet Corporation per l’assegnazione di nomi e numeri (Icann) e quello dell’Internet Assigned Numbers Authority (Iana)».

«I domini dei siti Internet delle organizzazioni mondiali che gestiscono, tra le altre cose, l’assegnazione dei numeri IP e dei nomi di dominio sono stati dirottati verso il dominio atspace.com dove chi ha portato l’attacco ha lasciato il comunicato. Al momento non sono note le modalità con le quali l’attacco, dall’alto valore simbolico, sia stato perpetrato», hanno continuato ancora dal Cnipa.