Online i laboratori tecnologici di CSP

di Marina Mancini

scritto il

Il centro di innovazione e ricerca della PA Piemontese, CSP, attiva il portale dei laboratori tecnologici

Il CSP, struttura di Innovazione e ricerca della Pubblica Amministrazione piemontese nel campo delle tecnologie della Società dell’Informazione, per lo
sviluppo delle proprie attività di ricerca ha ideato cinque laboratori, frutto di una sinergia strategica con l’Università degli Studi ed il Politecnico di Torino.

I laboratori sono online sul sito http://rd.csp.it.

Il portale che agisce da incubatore di attività di ricerca, è interamente aggiornato in inglese e raccoglie il lavoro di tutti i ricercatori e gli esperti di ICT che lavorano nei cinque laboratori.

I laboratori, la cui direzione tecnica è a cura del CSP mentre la direzione scientifica è appannaggio dell’Università di Torino e del Politecnico, operano sulla base di un piano di ricerca annuale.

I laboratori attivi sono: DTVLab (Digital Television Laboratory) che studia reti, architetture e applicazioni della Televisione Digitale; INLab (Integrated Networks Laboratory) che si occupa della convergenza delle reti di nuova generazione; SecureLab (ICT Security Laboratory) analizza e studia la sicurezza informatica e telematica; W3Lab, (World Wide Web Laboratory) lavora sulle tecnologie per il Web; ed infine EmsysLab (Embedded
Systems laboratory) si occupa di “embedded systems”, micro sistemi e apparati
utente appartenenti alla famiglia “consumer electronics”.

I ricercatori, attraverso il portale, hanno una visione unitaria delle
attività del corso, contestualmente l’ambiente favorisce la partecipazione bidirezionale e lo scambio dialettico tra i ricercatori interni e la comunità scientifica.

Gli interessati possono iscriversi al sito per partecipare alle discussioni, commentare gli articoli pubblicati, entrare in contatto con i gruppi di ricerca, essere aggiornati sulle attività di ricerca scientifica e tecnologica.

Sul sito anche i feed RSS per tenere costantemente aggiornati tutti i partecipanti ai laboratori e gli iscritti al portale, in tempo reale, con una semplice sottoscrizione al feed ed un blog che ospita i loro post.