Verona: E-work e connessione sicura

di Marina Mancini

scritto il

L'amministrazione comunale della città scaligera ha implementato il gateway di sicurezza Web permettendo l'ampliamento del telelavoro e l'accesso alle Forze dell'Ordine alla intranet comunale

Sveltire le procedure, prevedere sinergie tra enti diversi e facilitare l’accesso alle informazioni non dimenticando privacy e sicurezza.

È questo, in sintesi, quanto sta realizzando il comune di Verona grazie alla consulenza di ArchiMedia, system integrator di Rovigo, implementando il gateway di sicurezza Web Connectra di
Check Point
, una soluzione completa di Web Security Gateway che fornisce l’accesso SSL VPN remoto congiunto ad una connessione sicura nel Web.

Il Comune di Verona può già essere considerato una best practice nel campo del lavoro a distanza, avendo attivato uffici dislocati e forme di telelavoro domiciliari e mobili.

A questo si aggiunga che per facilitare e sveltire il lavoro delle Forze dell’Ordine, che spesso necessitano di informazioni anagrafiche aggiornate, ha concesso l’accesso sicuro, ed in lettura, ai database dell’Anagrafe, in un’ottica di collaborazione tra diversi Enti ed Istituzioni sfruttando le risorse dell’ICT.

Il Comune di Verona collabora da tempo con la software house ArchiMedia per
applicazioni in ambienti Web, tanto che il comune ha recentemente acquistato 100 licenze del software Connectra.

In un’ottica di e-Government l’amministrazione comunale ha cercato di
convincere i dipendenti ed altri enti a connettersi a distanza alla Intranet.

Mediante questo software viene garantita la sicurezza: gli utenti infatti si
collegano a un indirizzo fornito dal servizio informativo del Comune, appare una schermata rilasciata dal sistema e in base al profilo assegnato viene dato
l’accesso a determinate tipologie di applicazioni.

In pratica se ad accedere è un dipendente che lavora da casa avrà accesso a quasi tutte le applicazioni, come se fosse in ufficio; se si tratta di enti che hanno la necessità di consultare il database dell’anagrafe si aprirà solamente la corrispondente schermata. Il traffico dati avviene in modalità crittografata SSL senza alcuna possibilità di eventuali intercettazioni dei dati da parte di terzi.