Forum PA: carabinieri al servizio del cittadino

di Marianna Di Iorio

scritto il

Ai microfoni di ICTv, il capitano dei carabinieri Francesco Morelli ci spiega il funzionamento del software EVA, progettato con Dell e del sistema NVCC

Durante il Forum PA 2008, ai microfoni di ICTv il capitano dei carabinieri, Francesco Morelli, ci spiega il funzionamento del software EVA, progettato con la collaborazione di Dell, e dell’innovativo sistema NVCC.

Di seguito riportiamo il testo dell’intervista:

Ci può spiegare il funzionamento del software EVA?

«L’Arma dei Carabinieri presenta quest’anno al TechFOr un progetto innovativo per la garanzia e la sicurezza delle piccole comunità. Infatti, il motto dell’Arma di quest’anno è “Carabinieri polizia delle comunità” e il sistema è progettato per essere installato sulle Fiat grandi Punto in dotazione alle stazioni. EVA è un acronimo che sta per Automazione Veicolare Avanzata ed è un computer di bordo a tutti gli effetti che unisce alle tradizionali funzioni di cartografia e di navigazione Internet degli ultimi sistemi veicolari un comodo accesso vocale che aumenta anche la sicurezza del personale, un’integrazione con le banche dati della motorizzazione civile del sistema d’indagine e un sistema completo di videosorveglianza con telecamera a infrarossi».

L’Arma dei Carabinieri ha collaborato con Dell. In che modo Dell ha dato il suo contributo?

«Noi insieme a Dell abbiamo progettato il sistema ritagliato esattamente sulle nostre esigenze. Dell ha dato un contributo fondamentale in quanto si sono adeguati alle nostre esigenze operative e hanno realizzato un sistema in grado di resistere agli urti, molto più resistente dei sistemi commerciali e ha coperto tutte le esigenze software e di integrazione con le nostre banche dati altrimenti impossibili da realizzare».

Ci può spiegare anche il sistema NVCC?

«Si tratta di un sistema installato sul tetto della vettura per la segnalazione di emergenza che comprende dei lampeggianti, fari di profondità, un faro controllabile da radio comando e il classico cartello per le scritte di attenzione (come per la nebbia) per invitare gli automobilisti a prestare maggiore attenzione, oltre che led e la classica sirena di allarme bitonale».