Windows XP: update anti-malware e attivazione dopo aprile

di Floriana Giambarresi

scritto il

Ad aprile 2014 terminerà il supporto ufficiale a Windows XP ma Microsoft potrebbe continuare ad aggiornare l'anti-malware. L'attivazione sarà obbligatoria.

Windows XP non vedrà più il rilascio di alcuna patch di sicurezza a partire da aprile ma Microsoft aggiornerà fino a luglio 2015 l’anti malware Malicious Software Removal Tool. Lo si apprende da Computer World, sebbene il gigante statunitense non abbia ancora fornito alcuna conferma a riguardo. L’attivazione del vecchio sistema operativo sarà comunque necessaria anche dopo il mese di aprile.

=> Leggi gli avvertimenti di Microsoft su Windows XP

Si apprende che la casa di Redmond potrebbe dunque continuare a fornire update per lo strumento di rimozione malware MSRT per Windows XP ancora per un altro anno, esattamente fino al 14 luglio 2015, quindici mesi dopo la fine del supporto ufficiale alla vecchia piattaforma. Sebbene Microsoft infatti abbia invitato più volte ad aggiornare a Windows 8 oppure a un sistema operativo più recente, la diffusione di Windows XP è ancora ampia – soprattutto tra le aziende – ed è per tale motivo che il gigante starebbe optando su tale mossa.

In questo modo, infatti, Microsoft potrebbe evitare una facile e ampia diffusione dei malware sui computer con cuore Windows XP anche dopo la fine del ciclo vitale. A ogni modo si apprende che, nonostante la fine del supporto ufficiale alla piattaforma, chi vorrà installare Windows XP su un computer dovrà obbligatoriamente eseguire la procedura di attivazione.

Chi pertanto sperava di evitare tale passaggio rimarrà deluso ma si tratta di un passo necessario a proteggere l’OS e soprattutto il computer usato. Un portavoce di Redmond ha infine confermato che la modalità XP in Windows 7 non verrà disattivata, quindi anche su questo sistema operativo sarà possibile continuare a eseguire i software progettati sul vecchissimo Windows.

=> Leggi l’importanza di avere un antivirus