Piano strategico europeo contro il cybercrime

di Carlo Lavalle

scritto il

La Commissione europea ha pubblicato un piano strategico di ampio respiro per rafforzare la cybersicurezza e proposto una nuova direttiva in materia di sicurezza delle reti e dell’informazione.

L’iniziativa, frutto della collaborazione tra il commissario per l’Agenda digitale, Neelie Kroes, il commissario per gli Affari interni, Cecilia Malmstrà¶m, e l’Alto Rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Catherine Ashton, è stata presentata il 7 febbraio 2013 in una conferenza stampa congiunta.

=> Leggi come proteggere la tua PMI dal cybercrime

L’obiettivo è quello di combattere in modo più efficace la criminalità  informatica e di rafforzare i livelli di protezione contro il ricorrere di incidenti, rischi e minacce che diventano sempre più frequenti e nocivi per la libertà  dei cittadini e l’economia europea e globale. Qualche dato : si calcola che ogni giorno circolino 150 000 virus informatici e siano infettati 148 000 computer.

=> Scopri se l’antivirus è una spesa che le aziende possono evitare

Secondo il Forum economico mondiale, vi è una probabilità  dell'ordine del 10% che nel prossimo decennio si verifichi un grave incidente nelle infrastrutture critiche informatizzate, in grado di causare danni per circa 250 miliardi di dollari.

La criminalità  informatica provoca un'elevata percentuale di incidenti e secondo stime di Symantec le vittime di questo tipo di criminalità  subiscono ogni anno a livello mondiale perdite per circa 290 miliardi di euro. Uno studio di McAfee stima i profitti della criminalità  a 750 miliardi di euro all'anno.

Per approfondimenti consulta il piano strategico UE