Cosa ci aspetta nel 2008? Le minacce del nuovo anno

di Stefano Besana

scritto il

Leggevo stamane un articolo di Toptrade che riporta le dieci principali minacce che ci aspettano nel nuovo anno.

Come al solito la lotta ai malware e allo SPAM sembra essere eterna e destinata a prorogarsi senza una soluzione apparente.

Come abbiamo più volte evidenziato anche in questa sede le minacce saranno essenzialmente aggiornate e connesse agli eventi che si susseguiranno nel corso di tutto l’anno 2008.

Spammer e malintenzionati, dunque, individueranno alcuni bersagli preferiti tra alcuni dei siti maggiormente visitati cercando di creare confusione e danni alle utenze. Quali saranno le minacce?

Ovviamente a dominare lo scenario (per il momento solo teorico), secondo le previsione di Websense (azienda che si è più volte occupata di proiezioni di questo genere) sono le olimpiadi di Pechino. Eventi sportivi saranno affiancati dalle tematiche Web 2.0, che promettono di registrare un aumento nel prossimo anno e dall’advertising online, che pare essere una nuova frontiera di investimento.

Mac e iPhone faranno poi da tramite per il passaggio dal nuovo al vecchio anno.

Nelle analisi si prende poi in esame l’utenza (oramai alquanto vasta) di telefonia mobile: pare che verranno creati attacchi molto più mirati a questa fetta dei consumatori in modo da riuscire a “trasferire” la mole di SPAM dai supporti tradizionali a quelli mobili.

Va da sé che in situazioni del genere moltissime utenze si troverebbero senza adeguata protezione e che sarebbe necessario ricorrere a nuove misure di tutela.

Non solo cattive notizie comunque: come abbiamo riportato anche noi, in questa stessa sede, qualcosa sta cambiando. Gli arresti recenti lo dimostrano, e si spera che si riesca a proseguire ancora su questa linea.

Nella speranza di arginare un fenomeno che, forse, non avrà mai fine.