Tratto dallo speciale:

Riscossione: assistenza in video-chiamata con gli sportelli online

di Redazione PMI.it

scritto il

Lo sportello online dell’Agenzia Riscossione elimina file e assembramenti: come fruire di tutti i servizi della sede fisica anche in videochiamata.

Lo sportello online promosso dall’Agenzia Entrate – Riscossione consente ai contribuenti di ricevere assistenza in modalità videochiamata da pc, smartphone o tablet dotati di una connessione, rivolgendosi agli operatori per ottenere informazioni e chiarimenti oppure avviare pratiche direttamente da casa.  Il servizio è attivo per le province di Bari, Bologna, Brescia, Cosenza, Lecce, Milano, Modena, Roma, Torino e Verona e sarà esteso gradualmente agli altri ambiti territoriali, con progressiva copertura di tutto il territorio nazionale, anche in vista dello sviluppo di nuovi servizi a distanza che agevolino i rapporti con il Fisco.

=> Riscossione: lo sportello online in videochiamata

Per la prenotazione basta visitare il portale ufficiale alla sezione “Trova lo sportello e prenota” che consente di scegliere tra due modalità di appuntamento: in presenza o a distanza. Quest’ultima permette di accedere ai medesimi servizi disponibili allo sportello fisico, come la richiesta di informazioni, l’assistenza per richieste di rateizzazione, di sospensione o di rimborso. Per fissare un appuntamento virtuale è necessario utilizzare le credenziali SPID o CIE, prenotando fino ai successivi quattro giorni lavorativi indicando data e ora tra quelle disponibili. Sarà generata una email di riepilogo con le istruzioni per avviare una videochiamata.

=> Riscossione e rottamazioni: record di cartelle dal 2022

Nel corso dell’appuntamento è possibile utilizzare alcuni moduli in PDF editabili messi a disposizione dal Fisco. Sul sito dell’Agenzia Riscossione sono sempre disponibili, infine, i principali servizi fiscali accessibili in completa autonomia e con pochi click, tra cui la richiesta di rateizzazione fino a 100mila euro, la presentazione di una istanza di sospensione legale della riscossione, la verifica della propria situazione debitoria e il pagamento di cartelle e avvisi.

L’iniziativa rientra nel progetto di digitalizzazione intrapreso dall’Agenzia Riscossione (che presto sarà fusa con l’Agenzia delle Entrate), con l’obiettivo di eliminare le attese negli uffici.