Tratto dallo speciale:

Servizi INPS: disponibili codici Open Source

di Redazione PMI.it

scritto il

L’INPS rende disponibili i codici sorgente dei software relativi a propri servizi per integrarl nelle Mobile App di terze parti: si inizia con quelli SPID.

L’INPS ha rilasciato in modalità Open Source il codice sorgente di alcuni software sviluppati internamente all’Istituto, con l’obiettivo di offrire nuovi servizi digitali ai cittadini e alle PA, che possono sviluppare ulteriori applicazioni utilizzando le risorse digitali condivise. Il primo rilascio riguarda le librerie software per iOS e Android relative allo SPID, permettendo alla comunità di sviluppatori di integrare con maggiore semplicità il Sistema Pubblico di Identità Digitale nelle diverse App mobile.

Il programma dell’INPS si propone di puntare sull’Open Source per far progredire il know-how digitale, favorire la creazione di software più sicuri e in generale per facilitare una produzione di soluzioni digitali direttamente nel Paese, offrendo maggiori tutele per le istituzioni e i cittadini.

L’INPS intende così stimolare un meccanismo virtuoso di condivisione e collaborazione in cui le Pubbliche Amministrazioni generano risorse non solo per sé stesse, ma per tutte le altre amministrazioni e i privati, arrivando infine a creare soluzioni più efficienti per il cittadino – ha detto il Presidente dell’Inps Pasquale Tridico.

I codici sorgente rilasciati sono disponibili sulla pagina GitHub dell’istituto.