Tratto dallo speciale:

Lotteria Scontrini: vademecum, estrazioni e premi

di Redazione PMI.it

Lotteria Scontrini: chi e come partecipare, acquisti ammessi, come generare codici e verificare biglietti, quando seguire le estrazioni di premi in denaro.

La Lotteria degli Scontrini è un’iniziativa attuata dal Governo italiano per incentivare l’utilizzo di metodi di pagamento digitali e tracciabili, con l’obiettivo di contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale. Partecipare è semplice, basta fare acquisti mostrando in cassa il proprio codice della lotteria. In attesa della Riforma 2022, ecco dunque una breve guida su cos’è la Lotteria Nazionale degli Scontrini: come funziona, come si può partecipare, quali sono i premi previsti, quando avvengono le estrazioni, cosa deve fare chi eroga lo scontrino nel momento in cui lo emette, quali sono i vantaggi e le condizioni per gli esercenti.

Cos’è la Lotteria degli Scontrini

La Lotteria degli Scontrini è un programma gratuito collegato al Piano Cashless messo a punto dal Governo per limitare gli acquisti effettuati senza contanti, incentivando l’uso di carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata al fine di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente. Normata dall’articolo 1, comma 540, della legge 232/2016, come modificato dalla Legge di Bilancio 2021, la Lotteria Nazionale degli Scontrini ha preso ufficialmente il via in Italia a febbraio 2021.

Come funziona

Per partecipare alle estrazioni avere la possibilità di vincere i premi in palio basta generare il proprio codice personale e mostrarlo  al momento dell’acquisto al negoziante. Quest’ultimo, a sua volta, catturando il codice a barre tramite lettore ottico o digitando il codice alfanumerico accede a diverse agevolazioni fiscali e ha la possibilità di partecipare alle estrazioni dei premi riservate agli esercenti.

Per ogni scontrino elettronico di importo superiore a 1 euro, pagato con metodo cashless, il sistema genera biglietti virtuali per partecipare alla lotteria (un biglietto virtuale per ogni euro speso). Se l’importo speso è superiore a un euro, l’eventuale cifra decimale superiore a 49 centesimi produrrà un altro biglietto virtuale.

Dal punto di vista degli esercenti, il codice della Lotteria deve essere inserito prima di emettere lo scontrino elettronico. Sul portale Lotteria – lotteriadegliscontrini.gov.it – sono presenti materiali informativi (tutorial, leggi e documenti di prassi, istruzioni, aggiornamenti) e FAQ con le risposte divise per argomento. Dal sito gli esercenti possono scaricare e stampare le locandine, le vetrofanie, i volantini o l’espositore da banco per segnalare che presso il proprio esercizio è possibile partecipare alla Lotteria.

Acquisti esclusi dalla Lotteria

  • acquisti di importo inferiore a un euro;
  • acquisti effettuati online;
  • acquisti effettuati nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione.

Privacy

Nel rispetto della privacy, l’uso del codice lotteria non consente il tracciamento degli acquisti. Al sistema lotteria arrivano solo dati riguardanti:

  • l’importo speso;
  • la modalità di pagamento (contante o elettronico);
  • il codice lotteria.

Non arrivano altri dati descrittivi dell’acquisto (tipologia del bene o del servizio acquistato). Né l’esercente né altri potranno quindi risalire a te per profilazioni o analisi delle tue abitudini di spesa.

Come partecipare

Partecipare alla Lotteria degli Scontrini non costa nulla perché è collegata ai normali acquisti effettuati utilizzando strumenti di pagamento elettronico. Per generare il proprio codice della Lotteria bisogna andare sul portale dedicato – lotteriadegliscontrini.gov.it – e seguire questi step:

  • cliccare sulla voce “Partecipa ora”;
  • inserire il proprio codice fiscale;
  • prendere visione dell’informativa ex art.13 del Regolamento generale sulla protezione dei dati 2016/679, conferiti mediante la compilazione del form, e quindi accettarne i contenuti selezionando l’apposita casella;
  • digitare il codice di sicurezza;
  • cliccare sul pulsante “Genera codice”.

Il codice deve essere memorizzato, anche sul proprio smartphone, o stampato e quindi mostrato all’esercente al momento dell’acquisto, come si fa con le carte fedeltà dei negozi. In qualsiasi momento sarà possibile visualizzare il codice lotteria nella propria area riservata, accessibile tramite credenziali SPID, e anche ottenerne un altro (in caso di smarrimento), accedendo nuovamente alla sezione “Partecipa ora” da utilizzare in alternativa all’altro.

=> Lotteria scontrini, come ottenere il codice e partecipare

Le estrazioni

Le estrazioni settimanali avvengono ogni giovedì, per tutti gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal lunedì alla domenica, fino alle ore 23:59, della settimana precedente. Se la giornata di estrazione coincide con una festività nazionale, l’estrazione è rinviata al primo giorno feriale successivo. Le estrazioni mensili vengono effettuate ogni secondo giovedì del mese, per gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria entro le 23:59 dell’ultimo giorno del mese precedente. Se il secondo giovedì del mese coincide con una festività nazionale, l’estrazione è rinviata al primo giorno feriale successivo. É atteso l’atto del Direttore Generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con la data dell’estrazione annuale.

I premi

Sono previsti diversi premi per acquirenti ed esercenti:

  • Premio annuale:
    • 1 premio da € 5.000.000 per chi compra;
    • 1 premio da € 1.000.000 per chi vende;
  • Premi mensili:
    • 10 premi da € 100.000 per chi compra;
    • 10 premi da € 20.000 per chi vende;
  • Premi settimanali:
    • 15 premi da € 25.000 per chi compra;
    • 15 premi da € 5.000 per chi vende.

Nel 2021, a decorrere dall’estrazione del 10 giugno, sono previsti ulteriori premi settimanali:

  • 25 premi ogni settimana da € 10.000 per chi compra e 25 premi da € 2.000 per chi vende;
  • 5 maxi premi di € 150.000 ciascuno per chi compra e 5 maxi premi di € 30.000 ciascuno per chi vende che saranno assegnati nelle estrazioni del 12 agosto 2021 e del 30 dicembre 2021.

Verificare la vincita

La partecipazione alle estrazioni e le eventuali vincite, nonché il numero di scontrini partecipanti alle estrazioni e il numero di biglietti della lotteria generati, possono essere monitorate accedendo all’area riservata del portale mediante identità digitale SPID, CIE o CNS.

Riscuotere i premi

L’eventuale vincita viene comunicata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, segnalando l’obbligo di recarsi presso l’ufficio ADM territorialmente competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale, tramite:

  • PEC o raccomandata AR all’indirizzo di residenza o al domicilio fiscale disponibile nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) o in Anagrafe Tributaria (se l’indirizzo di posta elettronica certificata non è stato fornito nella sezione “area riservata” o non risulta attivo o se la casella risulti piena al momento della comunicazione), agli acquirenti;
  • tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata disponibile sull’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata (INI-PEC) agli esercenti, individuati sulla base del numero di partita IVA memorizzato nella banca dati “Sistema Lotteria”. Solo nel caso in cui l’indirizzo di posta elettronica certificata non risulti attivo o la casella risulti piena al momento della comunicazione la comunicazione verrà inviata tramite raccomandata AR al domicilio fiscale.

Viene garantita anche in questa fase la riservatezza dell’identità del vincitore. Il premio deve essere riscosso entro 90 giorni, recandosi nel luogo indicato ed effettuando l’identificazione e l’indicazione delle modalità di pagamento. Il pagamento verrà poi effettuato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli mediante bonifico bancario o postale. I premi settimanali, mensili e annuali non reclamati nel termine previsto, unitamente ai premi eventualmente non attribuiti, sono versati all’Erario.