eBanking: 12,2 milioni i conti correnti online

di Giulia Gatti

scritto il

Il quinto rapporto ''La multicanalità delle banche'' condotto dall'Osservatorio e-Committee dell'ABI evidenzia la crescita dei conti correnti abilitati ad operare online, che hanno raggiunto quota 12,2 milioni

Internet è ormai a tutti gli effetti risorsa per gli utenti e le famiglie che possiedono un conto corrente. Parla chiaro, in questo senso, il quinto rapporto La multicanalità delle banche condotto dall’Osservatorio e-Committee dell’ABI.

Dal rapporto emerge che sono oggi 12,2 milioni i conti correnti online, il che significa una copertura del 39% del totale: dati che misurano un incremento del 17% rispetto al 2006.

La ricerca è stata svolta su un campione di 273 banche: Internet si conferma come strumento preferito per l’utilizzo del conto corrente, tenendo conto che risultano essere in tutto oltre 13,4 milioni i conti correnti abilitati all’utilizzo sui canali Web, Phone e Mobile banking, ossia le risorse alternative rispetto allo sportello tradizionale.

Sono numeri non da poco: più di un conto corrente su tre, in pratica il 43%, quasi il doppio rispetto al 2006. E si tratta di conti attivi veramente, utilizzati almeno una volta a settimana. Il conto corrente su Internet, in particolare, viene utilizzato dagli utenti non solo per la semplice consultazione dell’estratto conto, ma soprattutto per effettuare tutte le più comuni operazioni bancarie, dai bonifici alla ricarica del telefonino, dal pagamento di tasse e bollette alla compravendita di titoli.

Anche se la consultazione dell’estratto conto risulta essere ancora l’operazione più comune, con una media di oltre due volte a settimana, e al secondo posto si piazzano i bonifici via Internet, arrivati a quota 42 milioni nel 2007, per un valore complessivo di oltre 82 miliardi di euro.

In sostanziale crescita anche i dati riguardanti il Phone banking, visto che i conti correnti abilitati raggiungono quota 9,7 milioni, pari al 31% del totale dei conti correnti delle famiglie. E sempre nel 2007 il Mobile Banking conferma il trend positivo del 2006, soprattutto per quanto riguarda le ricariche e i bonifici, che sono le operazioni effettuate più frequentemente attraverso il cellulare.