e-Gov: Blom crea mappe per il Ministero della Difesa francese

di Giulia Gatti

scritto il

La più importante azienda europea nel settore della acquisizione ed elaborazione di informazioni per la creazione di mappe geografiche, Blom, ha ottenuto un contratto per la produzione di mappe geografiche per il Ministero della Difesa francese

Un contratto dal valore di almeno 5 milioni di euro erogati nei prossimi 5 anni: è quello che si è aggiudicato dal Ministero della Difesa francese l’azienda Blom, la più grande realtà europea nel settore della acquisizione ed elaborazione di informazioni per la realizzazione di mappe geografiche.

Il contratto prevede la creazione di mappe geografiche di alta tecnologia e di modelli derivati da immagini satellitari e comincerà durante il primo semestre del 2009, mettendo quindi l’accento sull’interesse dell’azienda Blom nei confronti di settori strategici per gli Stati come la sicurezza, la protezione e la difesa.

Håkon Jacobsen, CEO di Blom, ha in proposito sottolineato che: «Questo accordo è l?ennesima conferma che i nostri servizi dimostrano un eccellente livello professionale e commerciale ed è, inoltre, un riconoscimento internazionale della nostra competenza specialistica».

Il contratto è stato firmato con il consorzio di EADS S.A. Difesa e Sistemi di Sicurezza e Thales Communications S.A. Francia, e prevede la produzione di mappe geografiche in VMAP2i, ossia lo standard francese a partire da quello congiunto dei Paesi NATO, che misura le mappe geografiche in scala 1:50.000 e 1:100.000. Si tratta di carte geografiche prodotte a partire da immagini satellitari ad alta risoluzione e grazie a dati supplementari forniti da diverse fonti, e sono mappe di cui si avvalgono comunemente i Paesi NATO.

L’interesse e le previsioni di sviluppo per l’azienda Blom in ambito europeo non finiscono qui. L’azienda realizzerà infatti altri prodotti e servizi nella fattispecie per i settori della difesa e della sicurezza, tanto da annunciare la firma di nuovi contratti per il 2008. Nel mese di agosto l’azienda ha confermato di aver siglato un contratto simile a quello definito con il Ministero della Difesa francese con le istituzioni della difesa spagnola.