Tratto dallo speciale:

Risparmio energetico: incentivi e premialità per i dipendenti pubblici

di Redazione PMI.it

scritto il

Nel decalogo del risparmio energetico nella Pubblica Amministrazione, previste anche premialità per i dipendenti pubblici e incentivi al fotovoltaico.

La Pubblica Amministrazione italiana mette in atto 10 azioni concrete per favorire il risparmio energetico e l’uso intelligente e razionale dell’energia presso gli Enti pubblici. Con i suoi 3,2 milioni di dipendenti, 32mila Enti e circa 1,2 milioni di edifici presenti su tutto il territorio nazionale, la PA rappresenta infatti un settore strategico per supportare le misure di riduzione dei consumi previste dall’Unione Europea con il Regolamento 2022/1369 del 5 agosto 2022.

In questo quadro, da parte del Dipartimento della Funzione Pubblica arriva il pacchetto di dieci azioni destinate al settore pubblico, condivise con il MITE e finalizzate a incentivare un miglioramento, un efficientamento e una razionalizzazione dell’energia in tutto il comparto.

Le azioni comprendono iniziative di formazione del personale ma anche interventi sul patrimonio e sull’impiantistica, così come l’avvio di una campagna di comunicazione e di informazione diretta alla cittadinanza, semplificazioni normative e incentivi per l’installazione di impianti fotovoltaici nel patrimonio edilizio pubblico.

Alcuni punti del decalogo messo a punto dal Dipartimento riguardano gli stessi dipendenti pubblici, destinatari di incentivi e premialità e chiamati a rispettare uno specifico codice di comportamento.

Incentivi e premialità per i dipendenti pubblici. L’attuazione di programmi di risparmio energetico e di misure per l’uso intelligente e razionale dell’energia nelle Amministrazioni Pubbliche può essere rafforzata prevedendo specifici incentivi e premialità per i lavoratori.

A quanto enunciato nel punto 9 del documento, si aggiunge l’esigenza di far rientrare il tema del risparmio energetico e dell’uso intelligente e razionale dell’energia nel codice comportamentale dei dipendenti della PA, che potranno partecipare attivamente ai programmi di riduzione e contenimento dei consumi energetici promossi dagli Enti di appartenenza.