La new IT per crescere

di Chiara Basciano

scritto il

Sviluppare la new IT è obbligatorio per fare business oggi, lo dimostra il roadshow IDC individuando le priorità del cambiamento

Rendere il sistema organizzativo agile, in totale sicurezza, è l’obiettivo principale di quella che viene oggi definita new IT.

=> Leggi la soddisfazione del comparto IT

Per non subire il cambiamento ma cavalcarlo, modernizzando la gestione aziendale e sviluppando una comunicazione a 360° è necessario sviluppare il comparto IT in sinergia con quello manageriale. È appunto questo l’obiettivo del roadshow organizzato da IDC e che sta toccando diverse città italiane.

=> Scopri il divario tra business e IT

Il prossimo appuntamento è fissato per il 25 settembre a Torino, mentre l’ultima tappa sarà Verona il primo ottobre. La volontà è quella di far capire come sviluppare e integrare tra di loro le diverse opportunità dell’IT, sviluppando un sistema omogeneo, in cui le molteplici possibilità di impiego del cloud crescono insieme ad una comunicazione su più piattaforme.

La vecchia IT non può infatti tenere il passo, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche organizzativo, si profila infatti un tipo di lavoro più attento alla cooperazione tra i diversi comparti aziendali, come sottolineato da Fabio Rizzotto, senior research & consulting director di IDC Italia «Nuove priorità aziendali emergono e vedono la soddisfazione di clienti e mercati finali sempre più al centro dell’attenzione, per raggiungere i quali assumono ancora più importanza rispetto al passato la revisione organizzativa e la reingegnerizzazione dei processi aziendali».

=> Vai alla sicurezza IT

Il cambiamento inoltre porterà ad una semplificazione del lavoro, rendendolo più agile, infatti la diffusione sempre maggiore di dispositivi e applicazioni mobili rende il sistema generale più complesso, per snellire i processi in totale sicurezza è quindi necessario semplificare l’amministrazione della rete. L’era digitale è ormai una realtà che non può attendere.