Strategie di persuasione

di Teresa Barone

scritto il

Armi e strategie per comunicare al meglio e persuadere anche con chi tende al pessimismo.

Convincere, esortare, motivare, sono attività che implicano una notevole capacità comunicativa e spiccate doti persuasive, tuttavia queste risorse potrebbero non essere sufficienti se si ha di fronte un soggetto tendenzialmente pessimista, su tutti i fronti.

=> Tre punti deboli della comunicazione

Quale strategia adottare? Dietro la negatività non si cela mai una questione personale con chi parla, mentre accade spesso che questo atteggiamento abbia origine da una situazione familiare o personale. Essere rispettosi, quindi, è il primo passo per interagire in modo costruttivo, sforzandosi di ascoltare e comprendere che dietro un’indole pessimista si cela spesso una buona dose di frustrazione.

Può sembrare improduttivo, ma evitare di sorridere troppo aiuta a entrare in sintonia con chi non mostra alcun tipo di ottimismo: il sorriso, contrariamente a quanto si possa pensare, non è sempre contagioso e se ostentato in ogni momento viene percepito come falso (sembra che siano soprattutto le donne ad apparire poco credibili in una situazione simile).

=> Comunicazione efficace: come evitare errori 

Mantenere il contatto visivo durante la conversazione aiuta a creare un rapporto di fiducia, tuttavia annuire troppo potrebbe far perdere efficacia al tentativo di persuasione.

 

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?