Tratto dallo speciale:

Anticipo su pensione per medici e odontoiatri

di Redazione PMI.it

scritto il

Le misure ENPAM a sostegno dei liberi professionisti: oltre all'indennità di mille euro, anticipo sulla pensione per i liberi professionisti.

Oltre all’indennità di mille euro prevista per i professionisti che hanno subito ingenti perdite a causa dello stop lavorativo, come conseguenza dell’emergenza sanitaria in corso, l’ENPAM (Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri) ha previsto anche la possibilità di chiedere un anticipo sulla pensione maturata sulla Gestione “Quota B”. Sarà possibile ricevere un importo massimo pari al 15% della pensione annua, calcolata al momento in cui fa la domanda.

=> Sanità: offerte di lavoro al Nord

Requisiti

Possono beneficiare di questa misura gli iscritti che svolgono esclusivamente attività libero professionale, al fine di ottenere la liquidità utile a tamponare le perdite subite.

Il requisito base per usufruire dell’anticipo è in possesso dell’anzianità contributiva minima per andare in pensione, cioè almeno 15 anni di versamenti. È anche necessario autocertificare di aver avuto nel trimestre precedente all’invio della domanda, a partire dal 21 febbraio 2020, una diminuzione del 33% del fatturato rispetto all’ultimo trimestre del 2019.

Il vicepresidente vicario dell’Enpam Giampiero Malagnino:

Aspettiamo l’intervento del governo per aprile, che non dovrà dimenticare i liberi professionisti. Allora Enpam valuterà la necessità di ulteriori interventi per i colleghi più in difficoltà.

La domanda potrà essere presentata fino al 31 marzo 2021.

I Video di PMI

Coronavirus: misure per la ripresa post Covid-19