Un 2014 ?ricco? di nuove tasse

di Teresa Barone

scritto il

Cala la pressione fiscale ma aumentano i tributi sulle spalle degli italiani: l?allarme lanciato dalla Cgia di Mestre per il 2014.

L’arrivo del nuovo anno sarà accompagnato dal’ingresso di nuove tasse che graveranno sulle spalle degli italiani: lo afferma la Cgia di Mestre alla luce delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità. Nonostante il calo della pressione fiscale pari allo 0,1%, infatti, crescerà il peso dei tributi generando un notevole incremento complessivo.

=> Scopri come saranno le tredicesime 2013

Secondo la Cgia, infatti, se la pressione fiscale si fermerà al 44,2%, le entrate tributarie subiranno un incremento pari a oltre 17 miliardi di euro rispetto al 2013: di questi, 11 miliardi riguarderanno la crescita del PMI che porterà inevitabilmente nuove imposte, mentre i restanti 6 miliardi saranno riconducibili, ad esempio, all’aumento dell’Iva.

=> Scopri le nuove detrazioni per i figli a carico

A fare chiarezza sulle previsioni per il 2014 è il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi:

«Se la diminuzione della pressione contributiva interesserà solo gli occupati, l’aumento di quella tributaria ricadrà su tutti i cittadini, penalizzando soprattutto i pensionati e coloro che non lavorano. Purtroppo, questi ultimi non potranno beneficiare della contrazione del carico contributivo».

=> Scopri come cala il potere d’acquisto dei dirigenti italiani