Temporary Export Manager in tutte le aziende

di Teresa Barone

scritto il

Il piano del Governo per valorizzare la figura del Temporary Export Manager e promuovere l?internazionalizzazione delle aziende Made in Italy.

Nei piani del Governo compaiono numerose iniziative volte a favorire l’internazionalizzazione delle aziende nazionali, sostenendo il Made in Italy e la competitività del tessuto imprenditoriale locale. Tra i progetti anche un programma di incentivi per l’inserimento di un Temporary Export Manager in ciascuna impresa che ne faccia richiesta.

=> Scopri tutte le figure professionali in ambito manageriale

Secondo quanto annunciato dal viceministro allo Sviluppo economico, Carlo Calenda, nel corso del Roadshow 2015 “Italia per le imprese, con le PMI, verso i mercati esteri”, organizzato dall’Agenzia ICE e dal Ministero per lo Sviluppo Economico, il decreto Sblocca Italia prevede che il Governo offra sostegno economico alle aziende per i primi sei mesi di attività di un Temporary Export Manager.

«Il meccanismo sarà molto semplice – ha affermato Calenda – ma il ritorno di internazionalizzazione è previsto intorno al 75%: in media, cioè, su 100 aziende che usano questo tipo di servizi, 75 si sono internazionalizzate al termine del periodo.»

=> Scopri le figure manageriali più pagate del 2014

Il piano di finanziamenti, che hanno come obiettivo anche la valorizzazione di questa figura manageriale fondamentale per favorire l’internazionalizzazione e la presenza dei mercati esteri delle aziende della penisola, potrebbe prendere il via entro il mese di febbraio 2015.

I Video di PMI