Manager sicuri di se stessi

di Chiara Basciano

scritto il

Qualche consiglio per guadagnare fiducia in se stessi anche quando la situazione metta alla prova le proprie certezze.

Come essere sicuri di se stessi anche in quelle situazioni che inevitabilmente mettono alla prova le proprie certezze, ad esempio in un importante colloquio con persone che si conoscano poco, davanti alle quali è fondamentale riuscire con una buona impressione? L’imprenditore/autore di best sellers Kevin Daum dalle colonne di Inc. fornisce alcuni suggerimenti interessanti.

Il primo è quello di trovare almeno tre colonne di sostegno per superare il possibile scetticismo nei vostri confronti dell’interlocutore. Che siano persone o azioni compiute, queste tre colonne aiuteranno a sorreggere la vostra esperienza, e daranno materiale tangibile per poter valutare l’esperienza accumulata e le capacità dichiarate. Ecco le parole di Daum: «Trovate tre persone conosciute o entità per sostenere la vostra esperienza o punto di vista e vi sentirete come se ci fosse un intero esercito dietro di voi».

=> Leggi i consigli di Lisa Petrilli ai CEO introversi

Il secondo suggerimento è quello di non contare troppo sull’improvvisazione, ma di preparare un documento di pochi punti che riassumano rapidamente e chiaramente il vostro punto di vista, così da poterlo esporre in maniera organizzata. Ancora Daum: « Anche il solo atto di organizzare i pensieri in semplici punti in un documento vi ricorderà perché siete la persona giusta in quella situazione». E: «Non basta assolutamente lasciare guidare il vostro discorso dal caso o dall’improvvisazione. Prendetevi il tempo di sapere bene ciò che volete dire e ripetete il discorso diverse volte ad alta voce prima di andare in scena».

Un po’ di preparazione può andare nella direzione di far sentire sicuri anche quando si finisce in un terreno poco conosciuto. L’importante è costruire sui propri punti di forza, così all’esterno si potrà vedere come affrontate anche situazioni del tutto particolari con energia positiva e fiducia interiore.