Dipendenti a rischio licenziamento: segnali d?allarme

di Teresa Barone

scritto il

Quattro "red flags" che rivelano le debolezze dei dipendenti pericolose per il lavoro dell?intera squadra.

Mantenere sempre elevato il livello delle prestazioni professionali di dipendenti è uno degli obiettivi primari di un manager. Quando le performance del gruppo calano, tuttavia, la causa potrebbe essere legata al comportamento di un singolo collaboratore che non svolge in modo efficace il suo lavoro.

=> Scopri quando è legittimo licenziare un dipendente ritardatario

Cosa fare in questi casi? Il licenziamento è sempre una soluzione estrema, ma è necessario verificare cosa si cela dietro un calo di produttività e monitorare i dipendenti meno efficienti. Ecco alcuni campanelli d’allarme da non sottovalutare.

1. Il dipendente è costantemente “under performance”, costantemente in ritardo con le scadenze e autore di gravi errori che mettono a repentaglio il lavoro dell’intero team.

2. Difficoltà di adattamento ai cambiamenti, soprattutto legati all’introduzione di nuove tecnologie e sistemi gestionali innovativi. Il dipendente che si mostra inflessibile e poco propenso ad accettare le novità è un elemento di disturbo per la squadra.

3. Mancanza di integrità e onestà, una caratteristiche che mette a rischio il lavoro di tutti e che può manifestarsi nel tentativo di spacciare per propria un’idea altrui o di compromettere il lavoro dei colleghi.

=> Scopri le tecniche più usate per licenziare un dipendente

4. Mancanza di motivazione, spesso legata all’incapacità mostrare entusiasmo e di far coincidere i propri obiettivi con quelli dell’azienda. Il dipendente immotivato è spesso portato a limitare le proprie energie e sprecare tempo, completando solo in minima parte i compiti che gli vengono assegnati.