Recruiting: luoghi insoliti per scovare talenti

di Teresa Barone

scritto il

Dalle ?job fair? virtuali ai social media: ecco i luoghi non convenzionali, e poco costosi, per scovare nuovi talenti.

Trovare la risorsa giusta da inserire in azienda può richiedere molto tempo, soprattutto se si sceglie di utilizzare i canali convenzionali che spesso mettono a contatto il responsabile della selezione con una ricca rosa di candidati dalle competenze troppo generiche, spesso alla ricerca di una “qualsiasi” opportunità lavorativa.

=> Scopri le 5 mosse vincenti per valutare un candidato

Per un datore di lavoro, ma soprattutto per le giovani start-up e le piccole aziende, individuare tempestivamente la risorsa migliore da assumere – evitando nel contempo ingenti investimenti in denaro – è fondamentale.

Una buona strategia per scovare nuovi talenti è offerta dalle conferenze dedicate a una specifica tematica legata a uno specifico settore, evento che senza dubbio chiama a raccolta esperti e appassionati.

Se è necessario limitare i costi destinati alla ricerca di personale, inoltre, anche le fiere del lavoro virtuali possono rappresentare una interessante occasione di recruiting, manifestazioni che richiedono un budget di spesa ridotto (nessun costo pesa per l’affitto dello stand o per gli spostamenti).

=> Scopri l’efficacia della strategia del silenzio nel colloquio di lavoro

Infine, anche i social media offrono notevoli possibilità dal punto di vista della ricerca di talenti: se LinkedIn mette a disposizione profili completi che vanno molte il tradizionale CV, Twitter consente di sfruttare la capacità di sintesi del candidato costretto a presentarsi e descriversi in pochi caratteri.

I Video di PMI