Tornare a lavoro dopo le vacanze

di Chiara Basciano

scritto il

Godersi le vacanze ma non rimpiangerle: il modo migliore per lavorare serenamente

La vita dei manager non permette molte pause di relax, eppure bisognerebbe imporsi dei momenti da dedicare solo alla propria vita privata, senza avere la tentazione di controllare le mail o rispondere alle telefonate di lavoro. Per chi ha un lavoro di responsabilità la pressione è costante e si può arrivare a livelli di stress molto alti senza neanche rendersene conto.

=> Scopri l’albero del benessere

Solo riuscendo a staccare la spina si potrà tornare a lavoro con energia e voglia di fare. Il problema poi però potrebbe diventare un altro: come tornare a sedersi davanti ad una scrivania? Per chi ama il proprio lavoro la cosa è meno traumatica ma in ogni caso è bene non buttarsi di nuovo a capofitto nella routine di tutti i giorni. La cosa consigliata dagli psicologi è iniziare gradualmente, concedendosi di controllare le mail, per fare pulizia e per leggere quelle più urgenti o meno impegnative, qualche giorno prima di ricominciare il lavoro effettivo.

=> Leggi benessere e produttività

Così si potrà lentamente tornare nel giusto stato d’animo. Anche gli appuntamenti più rognosi dovrebbero essere affrontati con calma, cercando di spostarli qualche giorno dopo l’inizio del lavoro. Bisogna evitare ansie e non rimpiangere le vacanze appena finite, non serve a niente se non a mettere di cattivo umore.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari